Terrorismo sull’accordo Fiat-Opel

1186 0
1186 0

Il piano della Fiat per l’acquisto della Opel prevede l’eliminazione del marchio Lancia a favore di quello della casa automobilistica tedesca

{{IMG_SX}}Il piano della Fiat per l’acquisto della Opel prevede l’eliminazione del marchio Lancia a favore di quello della casa automobilistica tedesca. Lo ha detto al settimanale tedesco Automobilwoche una persona vicina all’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne. ”Secondo il piano, il marchio Lancia verra’ soppresso a favore del marchio Opel”, ha detto la fonte, aggiungendo che la Saab verrebbe fusa con la Chrysler per la produzione di modelli sportivi e decappottabili. Allo stesso tempo, intervistato dal domenicale ‘Bild am Sonntag’, lo stesso Marchionne ha detto che per la Fiat e’ ”decisivo” che la Opel rimanga ”un marchio forte sul mercato”. Il piano Fiat, ha confermato il manager del Lingotto, ”prevede di apportare le nostre attivita’ nel settore auto, che saranno prive di debiti, in questa fusione. Il flusso di cassa (di questo nuovo gruppo) aiutera’ la Opel a far fronte ai propri obblighi” finanziari. Marchionne ha inoltre sottolineato alla ‘Bild am Sonntag’ che ”la presenza della Fiat, ad esempio in Russia, in India, in Turchia e soprattutto in Nord America ed America Latina, giochera’ un ruolo chiave per il futuro sviluppo della Opel. Lo scopo di questa fusione e’ raccogliere le forze per creare un player paneuropeo veramente forte”.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017