Silurati Wagoner e Streiff (Psa) Henderson alla guida della Gm

695 0
695 0

Al posto del dimissionario Wagoner, la carica di amministratore delegato e’ andata a Fritz Henderson, finora presidente dell’azienda. Il presidente provvisorio sara’ Kent Kresa

{{IMG_SX}}La Casa Bianca e’ pronta a concedere nuovi finanziamenti ai colossi dell’auto americana in crisi Gm e Chrysler, ma a una condizione: che presentino misure adeguate per abbattere i costi e tempi certi per la presentazione di piani di rilancio sicuri. <<Per uscire dalla tempesta occorrono i sacrifici di tutti, manager, fornitori, dipendenti, azionisti – ha detto il presidente Obama – ma i costruttori non hanno ancora fatto abbastanza>>. Sara’ solo in cambio di quell'<<abbastanza>> che la Casa Bianca concedera’ altri miliardi. L’ad di Gm Wagoner, proprio alla vigilia dell’annuncio, ha deciso di dimettersi. Lo hanno confermato persone vicine al manager. E organi di stampa danno per certo che le dimissioni siano state chieste dallo stesso Obama. Tempi, modi e condizioni sui nuovi aiuti a Gm e Chrysler saranno comunque annunciati oggi dalla task force della amministrazione Obama, ma la Casa Bianca ha intenzione di calcare la mano sulla <<certezza dei tempi>> e sulla <<serieta’ dei piani>> Gm e Chrysler, che hanno ricevuto dal governo 17,4 miliardi di dollari. Amministratore delegato di Gm diventa Fritz Henderson, finora presidente dell’azienda. Lo ha riferito una fonte del dipartimento del tesoro. Un membro del consiglio d’amministrazione, Kent Kresa, ex presidente e amministratore delegato di Northrop Grumman Corp., sara’ il nuovo presidente provvisorio. Un responsabile ha anticipato che la maggior parte del consiglio d’amministrazione di Gm si prevede che si dimetta.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017