Presentato motore Multiair novita’ di Fiat

920 0
920 0

Presentata in anteprima al Salone di Ginevra

{{}}La Fiat Powertrain Technologies (FPT), la controllata del gruppo Fiat attiva nel settore motori, ha presentato in anteprima al Salone dell’auto di Ginevra la tecnologia MultiAir, che permette di ridurre emissioni e consumi. Il primo modello che la montera’ sara’ l’Alfa Romeo Mito nell’ultimo trimestre del 2009. L’investimento per la nuova tecnologia ”e’ stato di circa 100 milioni di euro”, ha affermato il ceo di FPT Alfredo Altavilla, che l’ha definita ”una rivoluzione”, come lo era stato il Common Rail. ”La tecnologia – ha precisato – sara’ disponibile per tutti i nostri partner e potenziali partner”. La produzione inizialmente sara’ nello stabilimento di Termoli, ma ”tutte le fabbriche – ha precisato Altavilla – sono state modificate per poter realizzare un mix fino al 100% di MultiAir. A seconda della richiesta del mercato.

 

La capacita’ potenziale di produzione della nuova tecnologia potrebbe arrivare in questo momento, fino a 3.800 motori al giorno, tra Italia e India, a cui potrebbero aggiungersi altri 600 mila pezzi all’anno prodotti in Brasile se il Paese lo richiedera’. Altavilla ha precisato che ”tecnicamente non ci sarebbe alcun vincolo a montare MultiAir anche sui motori Ferrari e Maserati”. Inoltre, questa tecnologia ”e’ facilmente applicabile a tutti i motori a benzina, con un futuro potenziale sviluppo anche ai motori diesel, probabilmente nel 2011”.  Il MultiAir, in particolare, e’ un nuovo sistema elettro-idraulico di gestione delle valvole che controlla direttamente l’aria e la combustione. Tra i vantaggi principali: l’aumento della potenza massima del 10%, il miglioramento della coppia a basso regime del 15%, la riduzione del consumo di carburante e delle emissioni di Co2 pari al 10% e una maggiore efficienza in termini di consumo di carburante pari al 25%.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017