20mila posti in meno per la ristrutturazione

771 0
771 0

La Nissan ha annunciato oggi l’intenzione di sopprimere 20.000 posti di lavoro

{{IMG_SX}}La Nissan ha annunciato oggi l’intenzione di sopprimere 20.000 posti di lavoro, pari all’8,5 per cento dell’intera forza lavoro del costruttore giapponese, tra aprile 2009 e marzo 2010. La casa automobilistica ha reso noto oggi una perdita netta di 83,2 miliardi di yen nel terzo trimestre e prevede un analogo andamento per tutto l’anno. “Stiamo incontrando tre difficolta’ nello stesso momento: la crisi del credito, la recessione economica e il rafforzamento dello yen”, ha dichiarato l’amministratore delegato Carlos Ghosn in conferenza stampa, stimando che “gli scenari previsti si sono sistematicamente verificati”.

 

La casa automobilistica giapponese, secondo quanto riferito, procedera’ alla sospensione delle assunzioni nei paesi in cui i costi del lavoro sono piu’ elevati, non rinnovera’ i contratti a tempo determinato e avviera’ le procedure di prepensionamento. Il progetto della Nissan e’ quello di ridurre cosi’ di almeno 20.000 unita’ il proprio personale al 31 marzo 2010.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017