Forester con motore boxer Diesel silenzioso e prestazionale

786 0
786 0

 Lanciato nel 1997, rivisto nel 2002, il Forester oggi e’ alla terza generazione: e’ cresciuto nelle dimensioni (4,56×1,78×1,67) rispetto alla versione precedente pur restando nella categoria dei Suv compatti. Il motore e’ un 4 cilindri di 1.998 cc con 147 cv ed una coppia massima di 350 Nm

{{IMG_SX}}Il “matrimonio” tra il motore boxer a gasolio e la nuova Forester, Suv compatto di casa Subaru, e’ apparso particolarmente felice non solo per la straordinaria silenziosita’ del motore stesso e per l’assenza di vibrazioni anche a freddo, ma soprattutto per il piacere di guida che e’ in grado di offrire grazie alla grande erogazione di coppia ai bassi regimi, alla tecnologia della Symmetrical AWD, ovvero alla ripartizione simmetrica dei pesi nella trazione integrale attraverso il differenziale centrale meccanico accoppiato con un giunto viscoso, al telaio a controllo dinamico ed al baricentro relativamente basso.{{}}

 

Lanciato nel 1997, rivisto nel 2002, il Forester oggi e’ alla terza generazione: e’ cresciuto nelle dimensioni (4,56×1,78×1,67) rispetto alla versione precedente pur restando nella categoria dei Suv compatti. Pesa 1.540 kg, un’altezza minima da terra di 215 millimetri, un passo di 2.615 mm che consente a 5 passeggeri di viaggiare comodi, sterzo ad assistenza elettrica, sospensioni indipendenti sulle 4 ruote, cerchi in lega da 16″ o 17″ che sormontati da passaruota vistosi danno alla vettura un look muscoloso. A quest’immagine contribuisce anche una presa d’aria sul cofano, indispensabile per fare respirare al meglio l’intercooler piazzato sopra le due bancate del boxer come sulle Impreza da rally.{{IMG_SX}}

 

{{}}Il motore e’ un 4 cilindri di 1.998 cc con 350 cv ed una coppia massima di 147 Nm. Sistema di iniezione common rail con turbocompressore a geometria variabile, filtro antiparticolato che consente di rispettare le norme antinquinamento, buona accelerazione (da 0 a 100 in 10,4″) e velocita’ massima contenuta a 186 km/h per favorire la fluidita’ di marcia ai bassi regimi. I consumi e di conseguenza le emissioni di CO2 sono interessanti: 15,6 km/l nel ciclo combinato con 167 gr/km. Il nuovo Forester e’ piacevole da guidare sull’asfalto dove gli unici fruscii aerodinamici derivano dai massicci retrovisori esterni e dal parabrezza poco inclinato; diventa divertente e soprattutto sicuro quando si affrontano strade sterrate o fondi in erba anche in forte pendenza dove la trazione integrale gioca un ruolo decisivo. Per le ripartenze in salita c’e’ l’Hill Start che mantiene la macchina frenata per un secondo anche dopo avere sollevato il piede dal freno; di serie l’antisbandamento, il controllo della trazione e l’assistenza alle frenate d’emergenza. Due sole le versioni, una piu’ lussuosa con sedili in pelle, tetto apribile elettrico, sistema di apertura e di avviamento senza chiave.

 

Stando ai dati di vendita di agosto, Subaru in Italia e’ in crescita anche se su numeri piccoli: i nuovi clienti sono di conquista ed il diesel e’ destinato a dare una buona spinta. La nuova Forester verra’ presentata al salone di Parigi e verra’ messa in vendita ad un prezzo non ancora stabilito, ma che dovrebbe oscillare tra 30 e 33mila euro.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017