Porsche Digital usa l’AI per il rilevamento dei rumori

1055 0
1055 0

Porsche Digital, la divisione tecnologica dell’azienda tedesca, ha messo a punto un nuovo sistema di analisi chiamato Sounce. Si tratta di una tecnologia che utilizza l‘intelligenza artificiale (AI) per rilevare qualsiasi tipo di rumore proveniente dalle componenti dei veicoli.

Leggi anche: Ford Kuga Hybrid, l’intelligenza artificiale ottimizza la tenuta su strada e i consumi

Sounce può tornare estremamente utile nel corso dei test di preproduzione. Grazie alla sua estrema sensibilità e accuratezza, è in grado di rilevare e analizzare suoni e rumori impossibili da udire per l’orecchio umano, individuandone al contempo la fonte. L’analisi diventa così più precisa e anche più veloce, con evidenti benefici all’intero processo di produzione.

“Con Sounce è possibile controllare in modo affidabile lo sviluppo dei rumori delle componenti portanti 24 ore su 24 e in varie condizioni”, dice Patricia Rennert, dirigente di Porsche Digital, la quale ha continuato dicendo che “Questo ci consente di migliorare le analisi nei primissimi test delle componenti”.

Tale tecnologia può essere applicata a svariati scenari. Non a caso Porsche ha intenzione di mettere Sounce a disposizione anche di clienti esterni.

Porsche Digital usa l'AI per il rilevamento dei rumori-2
Foto: Porsche

Ultima modifica: 11 Dicembre 2020