Durr ha progettato una linea di montaggio speciale per Lamborghini Urus

6798 0
6798 0

Urus, il nuovo super SUV di Lamborghini, viene prodotta con le tecnologie più all’avanguardia. Lo stabilimento, che si trova nella sede principale del costruttore d’auto sportive di Sant’Agata Bolognese, rinnovato in tempi record, è caratterizzato da linee di montaggio altamente flessibili, dotate di sistemi a guida automatica (AGV) e di postazioni di lavoro particolarmente ergonomiche.

Lamborghini Urus, la prova su strada di QN Motori

Durr si è occupata della progettazione, produzione e installazione delle linee di montaggio e dell’integrazione e dell’ottimizzazione di tecnologie e processi innovativi. Duro è un costruttore primario (sede a Bietigheim-Bissingen, nei pressi di Stoccarda) a livello mondiale di macchine ed impianti.

Urus sulla linea di produzione

 In vista del lancio sul mercato del nuovo super SUV Urus, Lamborghini ha rinnovato il suo stabilimento in soli 18 mesi senza fermare la produzione. Questo rinnovamento ha consentito non solo di raddoppiare la superficie di produzione, che è passata da 80.000 m2a 160.000 m2, ma anche di raggiungere una capacità di produzione complessiva di 7.000 veicoli all’anno. Ed è per questo lancio di importanza strategica per il futuro dell’azienda che Lamborghini ha affidato a Dürr il compito di sviluppare nuove linee di produzione per l’assemblaggio completo del nuovo SUV. Le linee di produzione si basano su un layout visionario, in cui ogni area può essere utilizzata in modo flessibile. La configurazione delle linee può essere modificata in qualsiasi momento anche dopo l’installazione, ossia può sempre venire adattata a seconda delle esigenze.

Una flotta di AGV di varie dimensioni

Il trasporto tramite AGV, appositamente sviluppati da Dürr per l’Urus, garantisce un alto livello di flessibilità. Gli AGV trasportano componenti singoli e scocche in modo indipendente. Questi infatti non scorrono più uno in fila all’altro lungo una linea di trasporto fissa tradizionale.

Inoltre gli AGV non richiedono rotaie. Possono essere riprogrammati facilmente come i robot e gestiti in modo flessibile. Ciò significa che anche le future serie potranno venire prodotte sulle linee esistenti. Poiché queste possono essere trasformate velocemente per adattarsi a nuovi scenari di mercato e a variate esigenze produttive. Gli AGV impiegati nello stabilimento Lamborghini sono di tre diverse dimensioni. E si prestano ad attività di line feeding, ad attività di processo sulla linea di montaggio principale e ad operazioni di subassembly e powertrain.

Postazioni di lavoro ottimizzate per una maggiore ergonomia

Oltre agli AGV, Dürr ha installato altre tecnologie. Che soddisfano gli standard più elevati in termini di ergonomia sul posto di lavoro. Tra queste ci sono ganci di carico (della scocca sull’AGV) e dispositivi di scarico (dell’auto dall’AGV), ganci girevoli e ad altezza regolabile per il trasporto ed il sollevamento delle scocche. Nonché trasportatori a tapparella con tavole di sollevamento. Per permettere un posizionamento ergonomico delle vetture.

L’intero progetto è stato gestito da CPM, azienda italiana del Gruppo Dürr specializzata nel Final Assembly. CPM aveva già lavorato con Lamborghini nella progettazione del layout dei sistemi di trasporto, delle linee di montaggio, delle stazioni di mariage, delle linee trim e dell’area di fondo linea.

Nel corso di questa collaborazione, CPM è stata supportata dai colleghi tedeschi di Dürr Assembly Products. Che hanno fornito il banco a rulli x-road per i test di fondo linea, adattato specificamente per Urus.

Durr ha progettato una linea di montaggio speciale per Lamborghini Urus

Ultima modifica: 8 Ottobre 2018