Mille Miglia 2017, le informazioni. 440 auto per i 90 anni

3346 0
3346 0

Mille Miglia 2017: per il suo novantesimo compleanno la corsa più bella del mondo – la cui prima edizione fu disputata nel 1927 – si regala la trentacinquesima edizione rievocativa.

A conferma di come la Mille Miglia rappresenti sempre di più quello che Enzo Ferrari definì un “museo viaggiante unico al mondo”, da giovedì 18 a domenica 21 maggio, il pubblico che assisterà alle quattro tappe da Brescia a Roma e ritorno potrà ammirare 440 vetture d’epoca di straordinario valore storico, tecnico e sportivo. Appartenenti a ben ottantadue diverse Case costruttrici, in centinaia di differenti modelli.

PROGRAMMA MILLE MIGLIA 2017

A completare questa cifra mai raggiunta da nessun’altra competizione per vetture classiche, ci saranno ulteriori dieci automobili appartenenti alla “Categoria Militare”. Condotte da alti ufficiali delle diverse Armi delle Forze Armate Italiane. Come accadde alla Mille Miglia del 1952.

PERCORSO MILLE MIGLIA 2017

Questi 440 capolavori di design e meccanica, costruiti prima del 1957 (l’anno dell’ultima edizione di velocità), daranno vita a una kermesse automobilistica senza paragoni. Lungo circa 1.700 km di strade italiane, che sarà resa ancor più affascinante da altre 150 automobili – prodotte dopo il 1958 – partecipanti al “Ferrari Tribute to Mille Miglia” e al “Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge”.

STATISTICHE MILLE MIGLIA

Le Case presenti
La Mille Miglia è l’unico evento possibile per ammirare, tutti insieme, tesori d’inestimabile valore. Tra i Musei che invieranno a Brescia le loro vetture ci sono Alfa Romeo, Mercedes-Benz, BMW e Porsche.

Tra vetture appartenenti a privati o quelle dei musei, saranno novantadue gli esemplari che torneranno a Brescia dopo aver disputato almeno un’edizione della Mille Miglia, tra il 1927 e 1957.

Il lavoro di selezione è stato effettuato su 705 domande provenienti da 41 Paesi. Tra le prescelte, la marca più rappresentata è Alfa Romeo con 46 vetture (scelte su 72 iscritte). Seguita da FIAT con 36 (su 61 iscrizioni) e da altre due Case con 35: Lancia (54) e Mercedes-Benz (49). Di seguito, ci sono Bugatti con 23 (tutte le iscritte) e Jaguar con 21 (47) come Porsche (35). Le Ferrari schierate al via saranno 15 (su 17 iscritte), 14 le Aston Martin (34). Invece13 le O.M. (ovviamente tutti gli esemplari di questa marca, costruiti a Brescia, sono stati accettati). Infine 12 le BMW e 11 le Maserati. L’elenco dei partenti è completato da altre marche, per un totale di 82 Case.

Sono state ammesse le vetture delle quali almeno un esemplare sia stato iscritto alla Mille Miglia di velocità, dal 1927 al 1957. In uno dei modelli presenti nell’elenco delle vetture candidabili, pubblicato sul sito ufficiale della gara.

Gli iscritti

Con domande pervenute da 41 Nazioni i Paesi degli equipaggi ammessi alla Mille Miglia 2017 sono 36. L’Italia il più rappresentato, con 236 partenti (26,8% sul totale) selezionati su 331 iscrizioni (pari al 23,5%).

Per la prima volta in tutte le 35 rievocazioni, il secondo Paese per numero di partecipazioni non sarà quest’anno la Germania. Superata dall’Olanda e raggiunta dal Regno Unito.

La costante crescita dei Paesi del Benelux degli ultimi anni è confermata dall’accettazione di 104 cittadini olandesi (su 159 iscritti), 49 del Belgio (69) e 10 del Lussemburgo (su 11).

Dalla Germania, scesa al terzo posto, arriveranno 69 partecipanti (su 116 iscrizioni). Così come 69 saranno i sudditi di Sua Maestà Britannica (115 iscrizioni).

In aumento gli appassionati provenienti dalla Svizzera, con 46 accettati (su 67), e dal Giappone, con 34 accettati su altrettanti iscritti.

Poco variate le partecipazioni da Stati Uniti d’America, con 42 (su 61), e da Argentina con 13 (su 18).

 

Ultima modifica: 8 Marzo 2017