Taxi Milano: tutte le info utili per turisti e cittadini

43051 0
43051 0

La città di Milano, come l’intero sistema aeroportuale di Linate, Malpensa ed Orio al Serio, si compone di un’efficiente gestione del servizio taxi. All’interno di questo considerevole bacino di utenza, il servizio indicato può contare su ben 44 comuni, organizzati in linea con una certa uniformità in fatto di regole e sistema tariffario applicato ai trasporti. I costi relativi al servizio taxi sono stabiliti esclusivamente dal tassametro. Inoltre, essi si basano solo sull’applicazione di tariffe fisse per percorsi prestabiliti.

Taxi Milano

 

In un periodo di forte crisi economica per molte professioni, oggi sempre più spesso si va alla ricerca di nuovi impieghi e quello del tassista è senza dubbio una tra le figure che non ha conosciuto battute d’arresto negli ultimi anni. Sui vari siti internet è possibile anche trovare indicazioni utili in merito all’iter da seguire per poter conseguire la licenza e iniziare così a lavorare nel settore del trasporto pubblico. I requisiti fondamentali per mettersi alla guida di un taxi sono, oltre che chiaramente al possesso di una patente di categoria B o superiore, aver compiuto 21 anni di età, nonché il conseguimento di un certificato di abilitazione alla professione e successiva iscrizione al ruolo di conducente e licenza specifica.

A tali requisiti fondamentali richieste per esercitare questa professione, si aggiunge il possesso della cittadinanza italiana, oppure di un altro stato membro dell’Unione Europea. Altro requisito richiesto, è quello di essere residenti nel Comune specifico, in questo caso di Milano, oppure in un paese che non disti più di 50 Km dal centro cittadino. Per poter effettuare la richiesta della licenza, non bisogna essere titolari di qualunque altra autorizzazione, oppure di un’altra concessione amministrativa. Va anche sottolineato che, non si possa svolgere, con continuità, altre attività contemporaneamente a quella di tassista.

In aggiunta ai requisiti appena indicati, bisogna anche acquisire specifiche certificazioni professionali, quali ad esempio il certificato di abilitazione professionale, che bisognerà richiedere presso un Ufficio della Motorizzazione Civile. E’ altresì indispensabile effettuare l’iscrizione all’albo provinciale dei conducenti di veicoli pubblici che non siano quelli di linea.

Passiamo ora a capire quali siano le tariffe applicate nella città di Milano. Nel capoluogo lombardo, ogni utente paga solo ed esclusivamente l’importo che viene rilevato dal tassametro, esclusi i pedaggi autostradali. A ciò si aggiunge che il trasporto obbligatorio dei cani guida, per coloro che siano non vedenti. Inoltre,è nel pieno diritto dei passeggeri, durante la corsa, chiedere una sosta di attesa sino al massimo di 1 ora. In questo caso però, oltre l’importo segnato dal tassametro, l’utente dovrà anticipare € 28,32 quale somma corrispondente alla tariffa per un’ora di fermata. Nel caso in cui si voglia effettuare una contestazione, il passeggero dovrà farsi rilasciare dal tassista la ricevuta del pagamento, dove è riportato il numero del taxi, la data e l’ora della corsa, il percorso effettuato e la somma pagata.

Tariffe taxi milano

 

Il costo per il servizio taxi varia in relazione alla fascia orario in cui si utilizza, per cui se diurna e feriale sarà di € 3,30, se diurno, ma festivo, sarà di € 5,40. Nel caso delle fasce notturne sarà di € 6,50. Per il servizio taxi in partenza dagli aeroporti di Malpensa, Linate e Orio al Serio, la tariffa minima è pari a € 13,10. Tutto viene calcolato in relazione ai costi base che sono di € 1,09 per km percorso e di € 28,32 per ogni ora. Tali valori di riferimento possono anche cambiare con il procedere della corsa, in accordo con un particolare sistema in progressione che si applica all’intero servizio.

Prenotazioni Taxi Milano

 

E’ molto semplice trovare un posteggio taxi a Milano poiché sono dislocati presso i punti nevralgici della città. Primo fra tutti è senza dubbio quello che si può trovare immediatamente nei pressi della stazione centrale. Ve ne sono anche moltissimi altri disseminati in tutta l’area cittadina. In ogni caso non sarebbe un problema trovare un taxi in una città moderna e dai ritmi più che frenetici come Milano. Sarà, infatti sufficiente contattare uno dei vari numeri messi a disposizione per il servizio di trasporto taxi e un veicolo verrà immediatamente a prendervi in qualunque posto ci si dovesse trovare.

Numero taxi milano

 

Per poter prenotare il proprio taxi una volta giunti in città, è possibile rivolgersi all’apposito servizio Milano In Taxi, messo a disposizione dei cittadini dallo stesso Comune di Milano. In alternativa, è anche possibile utilizzare una delle varie applicazioni, semplicemente dal proprio smartphone. Ad esempio, si può usare l’App Milano In Taxi. Se si preferisce parlare con gli operatore per indicare chiaramente dove ci si trova e richiedere il servizio, si può telefonare al numero gratuito 02.7777.

Se dal proprio tablet o cellulare, si dispone di una connessione alla rete, si può anche richiedere il servizio dal sito www.taxi.comune.milano.it. Tale servizio si collega in maniera automatica e veloce al più vicino posteggio di taxi della zona in cui vi trovate. Verrà, così, indicato in modo tempestivo quale sia il tempo d’attesa necessario perché il taxi arrivi, nonché le indicazioni relative alla targa del mezzo che vi fornirà il servizio di trasporto. E’ consigliabile effettuare preventivamente la registrazione all’App mobile, nonché allo stesso sito internet, in modo da memorizzare il tutto e avere accesso più veloce e facile una volta che sarà necessario. È anche, ovviamente, possibile richiedere un taxi, recandosi fisicamente presso il posteggio taxi più vicino al luogo in cui ci si trovi. Per eventuali reclami ed informazioni, sarà inoltre possibile scrivere all’indirizzo mail messo a disposizione dal Comune lombardo che si potrà trovare facilmente visitando il sito ufficiale, oppure contattare il numero telefonico 02/884.45755.

Tutto ciò a cui bisogna imparare a prestare attenzione sono le regole in base alle quali viene stabilito il costo orario o per km della corsa che si sta effettuando. I tassametri sono, inoltre, programmati per un uso collettivo del servizio, pertanto, la tariffa viene attivata su richiesta del passeggero ad inizio corsa. E’ anche bene sapere che, tra le altre cose, alla stessa corsa possono prendere parte minimo tre persone, che abbiano lo stesso punto di partenza e di arrivo. In questo modo sarà anche possibile risparmiare sull’importo totale. Al passeggero, al termine della corsa, viene richiesto di pagare il solo importo riportato dal tassametro, escludendo però i pedaggi autostradali. E’ importante anche sapere quali siano le tariffe stabilite per orari diurni o notturni e se vi siano variazioni nel caso in cui si tratti di un giorni festivo.

Ultima modifica: 13 Novembre 2017