Skoda dona 100 Octavia per la lotta al Coronavirus

1651 0
1651 0

Skoda dona 100 Octavia per la lotta al Coronavirus. La lotta alla pandemia di vede La Casa boema sempre più coinvolta.

Il Marchio, che è il principale automotive partner delle istituzioni e del sistema sanitario, ha deciso di donare 100 nuova Skoda Octavia a varie associazioni sul territorio della Repubblica Ceca. Ospedali, servizi sociali, organizzazioni non governative e case di cura sono tra le associazioni che possono fare richiesta delle auto. La donazione avverrà a maggio con il supporto della rappresentanza sindacale KOVO Union.

Skoda dona 100 Octavia per la lotta al Coronavirus

Le parole di  Bernhard Maier, CEO Skoda

“Durante questa pandemia ci stiamo impegnando a dare un aiuto veloce, semplice ed efficace. Vogliamo supportare tutti coloro che in questi momenti hanno bisogno di spostarsi con urgenza donando 100 Octavia a organizzazioni sociali e alla sanità. La nostra responsabilità come Azienda si estende ben al di là dei nostri cancelli. Oggi, affrontando la crisi, questo concetto è ancora più vero”.

Skoda Octavia 2020

L’assegnazione delle 100 Octavia 2.0 TDI Style, che hanno un valore commerciale di 85 milioni di Corone Ceche (oltre 3 milioni di Euro), sarà veloce e trasparente. E sarà effettuato in coordinamento con il Ministro della Salute Ceco, Adam Adam Vojtěch. E il Ministro per il Lavoro e gli Affari Sociali, Jana Maláčová.

Leggi anche: Skoda a metano, Scala, Kamiq e Octavia. Un triplete di risparmio e efficienza

#SKODAAUTOhelps

Skoda è impegnata su vari fronti e ha scelto di riunire tutti i propri sforzi sotto l’hashtag #SKODAAUTOhelps (#SKODAAUTOpomaha in lingua ceca).

Con il supporto della rappresentanza sindacale KOVO Union, Skoda ha incoraggiato raccolte fondi tra i Collaboratori e ha messo a disposizione le proprie strutture alle organizzazioni impegnate nel contrasto alla pandemia. Per esempio, il servizio di Car Sharing HoppyGo ha messo a disposizione di organizzazioni e volontari oltre 200 auto già dalla fine di marzo. Mentre Skoda DigiLab ha fornito gratuitamente 150 scooter elettrici. Che sono utilizzati nel servizio di mobilità BeRider, per medici e altri addetti alla sanità a Praga.

Skoda vs Coronavirus

In collaborazione con il Dipartimento di Tecnica dell’Università di Praga, Skoda ha inoltre avviato la stampa in 3D di respiratori riutilizzabili di categoria FFP3. La produzione ha già superato le 750 unità. Che sono state messe a disposizione del Ministero della Salute.

A Mladá Boleslav, dove ha sede Skoda, è iniziata la produzione di visiere protettive che i reparti di Produzione e Logistica, con il supporto di Prusa Research, stanno distribuendo agli ospedali. Dall’inizio dell’emergenza, sono già state consegnate oltre 14.600 visiere.

Visiere protettive sono prodotte anche presso lo stabilimento di Kvasiny. E sono utilizzate dal personale interno e dagli ospedali vicini. Inoltre, sono state destinate al supporto dei servizi sociali nelle aeree dove hanno sede gli stabilimenti oltre 10 milioni di Corone (circa 370.000 euro).

Infine, Collaboratori e Tirocinanti presso l’Azienda sono impegnati nella produzione di mascherine protettive.

Red Dot Award per il design a Skoda Octavia

Leggi anche: Skoda, un video per ripartire insieme

Ultima modifica: 21 Aprile 2020