I sabotaggi di un dipendente Tesla, Elon Musk indaga

2420 0
2420 0

C’è un sabotatore in Tesla. Elon Musk ha allertato tutti i suoi dipendenti, inviando loro una lunga mail domenica notte. Fra loro c’è una persona che ha volutamente sabotato in maniera prolungata e dannosa l’azienda. Fra le altre cose, questa persona ha cambiato i codici di aluni progetti interni e ha diffuso all’esterno dei dati.

Cnbc ha messo le mani sulla mail, nella quale Musk è stato molto chiaro. “Non è ancora chiara l’entità delle sue operazioni, ma quello che ha ammesso fin qui è abbastanza grave”, ha scritto il Ceo ai suoi dipendenti. “Le sue azioni sono dovute a una promozione che credeva di meritare e non è arrivata. Alla luce di tutto ciò, non promuoverlo è stata una mossa giusta. Le indagini continueranno in settimana. Abbiamo bisogno di capire se lavorava da solo o con altri colleghi Tesla, oppure con organizzazioni esterne”.

Musk ha chiesto ai propri dipendenti di essere vigili ed eventualmente riferire, in totale anonimato, azioni sospette. “C’è una lunga lista di organizzazioni che vorrebbero la morte di Tesla. Fra queste, operatori di Wall Street e compagnie petrolifere”. Il sospettato di sabotaggio non fa parte di quel 9% di impiegati che è stato recentemente licenziato. Nel mezzo dell’indagine, Tesla è al lavoro per raggiungere la produzione di 5 mila Model 3 a settimana entro fine mese.

Ultima modifica: 19 Giugno 2018