Red Bull Racing: il pit stop a gravità zero

3622 0
3622 0

I meccanici del team di Formula 1 Red Bull Racing hanno voluto dare prova di ciò che sanno fare con un test davvero estremo. Si sono infatti cimentati in un pit stop a gravità zero.

Una monoposto RB1 del 2005 è stata messa a bordo di un aereo Ilyushin II-76 K, velivolo utilizzato dall’agenzia spaziale russa Roscosmos per simulare condizioni di assenza di gravità. Assieme al veicolo sono saliti in quota, a circa 33mila piedi, anche una squadra di meccanici Red Bull Racing, i quali, dopo circa una settimana di allenamenti, sono riusciti a portare a termine un cambio gomme completo galleggiando letteralmente in aria.

Ecco il video dell’impresa:

Ultima modifica: 22 Novembre 2019

In questo articolo