Rc auto, smartphone sempre più usato per acquistare polizze online

1184 0
1184 0

Lo smartphone è sempre più usato anche per fare l’assicurazione e rischia di scalzare il Pc: tra chi stipula la polizza online, oltre 4 su 10 hanno acquistato l’Rc auto, moto o furgone dal proprio telefono nei primi dieci mesi del 2021. È quanto emerge dai dati dell’Osservatorio di Prima Assicurazioni, che ha rilevato attraverso la propria base di clienti che il 42,1% delle polizze online sono state comprate da cellulare, contro il 57,9% da computer fisso, tra gennaio e ottobre di quest’anno, a fronte dei rispettivi 38,5% e 61,5% di un anno prima.

Le regioni italiane più “mobile” sono Valle d’Aosta (46,8%), Emilia-Romagna (46,6%), Friuli-Venezia Giulia (46,1%), Lombardia (46,1%), Trentino-Alto Adige (46,0%) e Piemonte (45,8%), mentre quelle che usano meno il cellulare per la polizza sono Campania (34,4%), Sicilia (37,7%), Toscana (39,0%), Umbria (39,0%) e Marche (39,2%).

La spinta al cambiamento arriva dagli under 30 – Millennials e Generazione Z – tra cui il cellulare ha superato, anche se di pochissimo, il computer: più di una polizza motor su due (il 50,4% del totale) è acquistata da telefonino nei primi dieci mesi del 2021, contro il 44,6% dello stesso periodo dello scorso anno, dato che sale addirittura al 51,8% se si considera il solo mese di ottobre. Si registra comunque un trend di crescita per tutte le fasce di età considerate, con i 30-50enni che seguono a ruota i più giovani (il 48,1% usa ormai il telefono cellulare), restano più legati all’utilizzo del Pc gli over 50 (34,7%).

Non è più solo una questione di rivoluzione digitale: l’andare gradualmente verso l’utilizzo di device mobili per attività importanti della nostra vita come stipulare una polizza assicurativa significa che stiamo entrando in un mondo in cui siamo sempre connessi, non importa se siamo a casa, in ufficio o su una panchina al parco, in qualsiasi momento e da qualunque luogo possiamo andare online e fare tutto, come la pandemia ci ha dimostrato con lo smartworking”, spiega Giacomo Testa, Head of Analytics di Prima Assicurazioni.

Aggiungendo che “l’uso dello smartphone per l’acquisto di polizze è più frequente tra Millennials e Generazione Z, tra cui in effetti ci sono ormai molti nativi digitali, e con loro in futuro il telefono cellulare potrebbe diventare prevalente in modo più netto per la stipula di assicurazioni online, mentre a livello territoriale, le regioni più ‘mobile’ sono tutte nel nord Italia”.

Smartphone vs Pc per tipo di veicolo

Se si guarda alle sole auto, nei primi dieci mesi del 2021 lo smartphone è stato utilizzato per stipulare la polizza dal 42,4% dei clienti online, contro il 57,6% che ha utilizzato il Pc. Le regioni più “mobile” si sono dimostrate Valle D’Aosta (49,1%), Emilia-Romagna (47,3%) e Lombardia (47,1%), mentre quelle che hanno registrato un uso minore dei cellulari sono state Campania (34,4%), Sicilia (37,8%) e Basilicata (38,3%). La fascia di età under 30 ha usato per l’Rc auto il cellulare nel 50,4% dei casi, contro il 49,6% che ha preferito acquistare da Pc, mentre tra i 30-50enni le percentuali sono stare rispettivamente del 48,3% e 51,7%. Infine, tra gli over 50 il 34,8% ha utilizzato lo smartphone e il 65,2% il proprio computer.

Per assicurare la moto, sempre nei primi dieci mesi del 2021, lo smartphone è stato utilizzato dal 41,5% dei clienti online, contro il 58,5% che ha utilizzato il Pc. Le regioni più “mobile” si sono dimostrate Basilicata (48,5%), Piemonte (46,1%) e Sardegna (45,8%), mentre quelle che hanno registrato un uso minore dei cellulari sono state Campania (35,5%), Lazio (36,9%) e Toscana (38,5%). La fascia di età under 30 ha usato il cellulare nel 51,0% dei casi, contro il 49,0% che ha preferito acquistare da Pc, mentre tra i 30-50enni le percentuali sono stare rispettivamente del 47,8% e 52,2%. Infine, tra gli over 50 il 34,0% ha utilizzato lo smartphone e il 66,0% il proprio computer.

I numeri, considerando i due tipi di veicoli, non sembrano dunque discostarsi troppo, se si esclude un utilizzo leggermente più diffuso dello smartphone per assicurare la moto rispetto all’auto.

Infine, per quanto riguarda i furgoni il cellulare è stato usato per la polizza dal 36,7% dei clienti online, contro il 63,3% che ha preferito acquistare da Pc.

Uso di Pc o smartphone per l’assicurazione per regione italiana per tutti i tipi di veicolo (auto, moto e furgone) e tutte le fasce di età

Pc

Smartphone

Abruzzo

58,72%

41,28%

Basilicata

59,59%

40,41%

Calabria

58,66%

41,34%

Campania

65,60%

34,40%

Emilia-Romagna

53,40%

46,60%

Friuli-Venezia Giulia

53,88%

46,12%

Lazio

59,78%

40,22%

Liguria

57,89%

42,11%

Lombardia

53,93%

46,07%

Marche

60,80%

39,20%

Molise

58,19%

41,81%

Piemonte

54,16%

45,84%

Puglia

60,50%

39,50%

Sardegna

54,46%

45,54%

Sicilia

62,30%

37,70%

Toscana

61,04%

38,96%

Trentino-Alto Adige

53,98%

46,02%

Umbria

61,02%

38,98%

Valle D’Aosta

53,15%

46,85%

Veneto

54,67%

45,33%

TOTALE

57,94%

42,06%

Uso di Pc o smartphone per l’assicurazione per regione italiana per tutti i tipi di veicolo (auto, moto e furgone) tra gli under 30

Pc

Smartphone

Abruzzo

53,38%

46,62%

Basilicata

61,19%

38,81%

Calabria

52,15%

47,85%

Campania

60,86%

39,14%

Emilia-Romagna

45,55%

54,45%

Friuli-Venezia Giulia

44,99%

55,01%

Lazio

51,91%

48,09%

Liguria

50,14%

49,86%

Lombardia

45,50%

54,50%

Marche

49,47%

50,53%

Molise

59,04%

40,96%

Piemonte

46,76%

53,24%

Puglia

57,83%

42,17%

Sardegna

43,62%

56,38%

Sicilia

58,02%

41,98%

Toscana

55,00%

45,00%

Trentino-Alto Adige

48,92%

51,08%

Umbria

52,97%

47,03%

Valle D’Aosta

31,13%

68,87%

Veneto

45,56%

54,44%

TOTALE

49,59%

50,41%

Ultima modifica: 1 Dicembre 2021