Perché negli USA le assicurazioni rifiutano di stipulare polizze per i modelli Hyundai e Kia?

28 0
28 0

A St. Louis, nel Missouri, e dintorni le compagnie di assicurazione si rifiutano di stipulare polizze per le vetture Hyundai e Kia. E chi ha già un’assicurazione attiva, si è visto aumentare il premio. Il motivo è dato dall’incredibile aumento dei furti di queste vetture avvenuto negli ultimi mesi, a causa di alcuni video su TikTok e YouTube apparsi lo scorso autunno, che mostravano come fosse semplice rubare appunto le vetture Hyundai e Kia con un piccolo trucco.

Nell’ultimo anno i furti di Hyundai e Kia nella città di St. Louis sono aumentati del 1.450%, da 273 a ben 3.958. Nella contea di St. Louis si è passati da 140 a 1.621 su base annua, con un aumento del 1.157%. Evidentemente le compagnie di assicurazione non sono rimaste a guardare e i residenti che possiedono una Hyundai o una Kia e provano a fare un preventivo per la propria vettura si vedono rispondere che non è possibile.

Leggi anche: Crescono i furti di auto, le regioni più colpite sono le meno assicurate

I proprietario che hanno già una copertura assicurativa su Kia o Hyundai hanno invece subito un rialzo dei propri premi assicurativi. Testimonianze locali parlano di aumenti di 150 / 200 dollari su base semestrale, dovuti appunto a questo aumento dei furti. E chi di fronte all’aumento dei premi prova a cambiare compagnia, si vede negare la possibilità di farlo perché tutte le società di assicurazioni, piccole e grandi, operative a St. Louis e dintorni hanno deciso di tenersi alla larga dai modelli dei due marchi coreani.

La situazione è dunque difficile, ma le compagnie assicurative stanno in effetti lavorando nella legalità, anche se negano un servizio. Il problema potrebbe essere risolto solo da Hyundai e Kia, trovando una soluzione all’evidente difetto di produzione dei loro modelli, i quali, secondo i famigerati video di TikTok e YouTube, possono essere facilmente messi in moto attraverso un semplice cavetto USB.

Ultima modifica: 25 Gennaio 2023