One-Shot, il docufilm di Fiat che racconta come nascono i pezzi unici | VIDEO

2726 0
2726 0

One-Shot. Un colpo, un modello unico. Ma anche il primo colpo è quello che non deve sbagliare. “Non hai mai una seconda opportunità per fare una prima, buona impressione”. Con queste parole Olivier François, President Fiat Brand Global e Chief Marketing Officer di FCA, spiega come l’esordio della Nuova 500 dovesse essere una pietra miliare nell’auto-motive e posizionare correttamente la Nuova 500.

Leggi anche: Fiat 500 elettrica, nuova icona del miracolo possibile 

E con le stesse parole si apre il primo docu-film di Fiat, dedicato ai 3 capovalori, eccellenze senza tempo, realizzati attraverso un “viaggio” emozionante lungo sei mesi: dai primi incontri al Centro Stile Fiat di Torino con i partner, al loro lancio lo scorso marzo a Milano.

Questa la strategia dietro il progetto “One-Off”, esemplari unici ed esclusivi realizzati in collaborazione con tre aziende icone del “Made in Italy”: Armani, Bvlgari e Kartell.

Le immagini del cortometraggio sono un susseguirsi incalzante di incontri e lavorazioni che mettono in risalto il lavoro di squadra, le affinità tra designer provenienti da ambiti diversi e le emozioni nel sentirti parte attiva di un progetto fuori dal comune: realizzare qualcosa di unico, interpretando la Nuova 500 con il meglio del “Made in Italy”.

Nascono così le tre One-Off, che incarnano lo stile, la creatività e l’artigianalità tipiche del “Made in Italy” e dei partner che hanno condiviso il progetto, il percorso e la vision sul futuro del Pianeta: è necessario infatti coniugare la sostenibilità con l’eccellenza del saper fare, della creatività e dell’innovazione.

A guidare lo spettatore in questo “viaggio”, Olivier François, “regista e timoniere” carismatico del progetto One-Off, che diventa voce narrante dell’atto creativo con cui sono nati questi pezzi unici.

Un viaggio che parte da Torino, culla del marchio Fiat, passa da Roma con i suoi tramonti, colori e le linee simbolo di Bvlgari nel mondo, e arriva a Milano, capofila del mondo della moda e del design, anche grazie a Armani e Kartell. Ed è proprio un colpo di scena che porta Milano ad essere il palcoscenico di lancio, dell’intera presentazione della Nuova 500.

Il film infatti – con un vero cambio in corsa – riporta i momenti concitati, dopo la cancellazione del Salone di Ginevra e l‘identificazione e realizzazione del piano B che hanno visto riscrivere la presentazione della Nuova 500 e delle One-Off, questa volta a Milano.

Autentico e realistico nel linguaggio il docu-film ha portato le telecamere nel Centro Stile a Torino, si è addentrato nel reparto “Color & Material” guidato da Rossella Guasco, a metà strada tra un sofisticato centro di ricerca e un raffinato atelier di moda. Le riprese documentano la cura maniacale in ogni dettaglio, quel “saper fare” tipico della creatività italiana, e si soffermano sulle emozioni dell’intero team nel vivere qualcosa di veramente unico.

Le immagini proseguono con l’intervista a Klaus Busse, Head of Design, che spiega cosa ci sia dietro al processo creativo dello stile e delle forme e quale sia il ruolo della 500 nella storia del design industriale e ancor più nella memoria collettiva. Ed è proprio qui al Centro Stile che una leggenda degli anni Cinquanta, il mitico “Cinquino”, è rinato nel 2007 per “colorare” la quotidianità e le strade di tutto il mondo, divenendo una risposta autentica, unica e rilevante alle esigenze di mobilità urbana internazionale. Tanto che, durante l’evento milanese, è stata annunciata la nomina di Fiat 500 a “Icona italiana e Honorary Member” di Altagamma, la prestigiosa Fondazione che riunisce le migliori imprese italiane che promuovono nel mondo l’eccellenza del Bel Paese.

One-Shot, la galleria fotografica

Leggi anche: Luca Napolitano racconta le novità per Fiat 500 elettrica

 

Ultima modifica: 27 Maggio 2020

In questo articolo