Estate italiana in camper: crescita prenotazioni e flotta per Indie Campers

2459 0
2459 0

C’è una tipologia di viaggio che ha le carte in regola per essere protagonista in questa fase di ripartenza. Il turismo en plein air, fatto di camper, campeggi, tende, glamping e, soprattutto, libertà. Secondo il Centro Studi del Touring Club, in questo momento storico è in atto una vera e propria rivincita della vacanza all’aria aperta.

1. Atlas - Indie Campers

D’altronde, la scelta degli italiani di privilegiare relax, lentezza e spazi aperti può solo che portare in questa direzione. A confermarlo è Indie Campers, tra le principali realtà nel noleggio camper in Europa e in Italia dal 2017. Per l’azienda, maggio ha visto un momento di ripresa con sei volte le prenotazioni del mese precedente e la conferma del trend viaggi locali. Se nel 2019 il 24% dei viaggi era nella stessa nazione d’origine, al momento il 77% delle prenotazioni è per vacanze alla scoperta del proprio paese. Uno scenario positivo, che conferma le previsioni delle ultime settimane e porta a sperare in una crescita sostenuta lungo l’estate.

Altro fattore rassicurante è sicuramente la reazione rapida da parte degli operatori del settore. Un modello positivo viene proprio dalle aziende di noleggio camper, che hanno accolto questa sfida e si sono messe all’opera fin da subito per garantire igiene e sicurezza in tutte le fasi della vacanza. Alcune delle misure adottate? Il check-in diventa online, si imparano i trucchi di ogni veicolo attraverso video tutorial e al ritiro del mezzo tutti i dati sono verificati su tablet, riducendo al minimo la necessità di contatto tra personale e clienti. Sulla pulizia, Indie Campers, ad esempio, ha deciso di adottare una nuova politica di igiene in tre fasi, che parte dall’isolamento del veicolo per 12 ore con detergenti specifici fino al controllo finale e sigillo “ready to go”.

Oggi attraversiamo un momento delicato per il settore del turismo ma, si sa, i momenti di crisi possono rivelarsi occasioni per cogliere nuove opportunità. «Da sempre, l’Italia è nella top 3 delle destinazioni scelte dai nostri clienti ed è evidente come il camper risponda a tutte le esigenze dei viaggiatori italiani di oggi, sia in termini di sicurezza che di desiderio di libertà» sostiene Hugo Oliveira, CEO di Indie Campers «Ci stiamo preparando a rispondere a questa domanda. Riteniamo sia importante mantenere la fiducia nel Paese e seguire con i nostri piani, per questo motivo, entro giugno la nostra flotta in Italia verrà ampliata del 40%. Si tratta di aumento di 50 veicoli tra le nostre sedi italiane, è una scelta ambiziosa ma sicuramente non deluderà le nostre aspettative».

Hugo Oliveira – Indie Campers CEO

Finora, la maggior parte dei viaggiatori italiani che ha scelto un noleggio camper sono neofiti, ovvero alla loro prima esperienza. Giovani famiglie ma anche coppie, con un’età media intorno ai 35 anni. Ci sono tutti i buoni propositi per provare una vacanza diversa: la situazione attuale conferma questo interesse già esistente e rappresenta un’occasione per promuoverne i vantaggi a un pubblico ancora più vasto. Che l’estate 2020 sia una stagione di prova, il momento giusto per passare momenti spensierati in compagnia di famiglia o amici, in totale sicurezza.

Estate italiana in camper, la galleria fotografica


Leggi anche: Indie Campers, un van come ufficio: smart working senza confini 

 

Ultima modifica: 27 Maggio 2020

In questo articolo