Lamborghini Super Trofeo Europa: a Valencia Balthasar e Moretti vanno a segno in Gara 2

397 0
397 0

Tori imbizzarriti. Sebastian Balthasar e Marzio Moretti si sono ripresi quella vittoria che sabato gli era sfuggita proprio nel corso del conclusivo giro di Gara 1. Sul circuito “Ricardo Tormo” di Valencia, che ha ospitato il quarto dei sei appuntamenti del Lamborghini Super Trofeo Europa, l’equipaggio dell’Oregon Team si è imposto nella seconda gara del week-end, bissando il successo messo a segno al Paul Ricard lo scorso giugno.

Grazie al quarto posto, Brendon Leitch (Leipert Motorsport) si è confermato leader della Pro, mentre Mattia Michelotto-Gilles Stadsbader (VSR) e Largim Ali-Oliver Söderström (Target Racing) hanno nell’ordine completato il podio.

Lamborghini Super Trofeo Europa, a Valencia Balthasar e Moretti vanno a segno in Gara 2 5

Super Trofeo Europa, come è andata

Il terzultimo round del monomarca della Casa di Sant’Agata Bolognese ha visto anche tornare alla vittoria Patrick Kujala, al suo rientro nella serie continentale sempre con il team Target Racing e primo nella Pro-Am assieme a Alex Au, che a sua volta continua a guidare la propria di classe. Prima vittoria di Elie Dubelly e Karim Ojjeh (Boutsen VDS) nella Am, che nonostante il ritiro vede ancora Gabriel Rindone (Leipert Motorsport) guidare la classifica. Nella Lamborghini Cup il successo è andato a Petar Matić e Paolo Biglieri (Bonaldi Motorsport), i quali hanno potuto incrementare il loro vantaggio in campionato.

Dopo un giro di formazione supplementare, dovuto alla vettura di Bronislav Formanek ferma lungo la pista, al via è il poleman Amaury Bonduel, più veloce in entrambe le sessioni di qualifica, a sfilare primo. Alle sue spalle Leitch mantiene la seconda posizione davanti a Ali. Daan Arrow, in quel momento quinto, a seguito di un contatto con la vettura di Michelotto finisce per girarsi, precipitando sul fondo e agevolando Federico Scionti e Jim Pla, quest’ultimo davanti a tutti nella Pro-Am. Si ferma intanto a bordo pista Jason Keats, chiamando in causa la prima safety car.

Un solo giro di neutralizzazione e si riparte con Bonduel sempre al comando. Non passa molto tempo ed Emanuel Colombini finisce nella ghiaia a seguito di un altro contatto con Jean-François Brunot, leader della classe Am (poi punito con un drive through), mentre Rindone termina contro le barriere causando una nuova safety car. Quando la situazione ritorna alla normalità, Ali deve difendersi da Michelotto, a sua volta attaccato da Scionti.

Bonduel è tra primi a effettuare la sosta e quando torna in pista si ritrova davanti a Moretti, che riesce poi a superarlo, imitato subito dopo anche da Leitch. Nel frattempo un ulteriore drive through viene dato ad Antonio Vossos, che spedisce nella sabbia Marc Rostan. Kujala, che ha preso il posto di Au, balza al comando nella Pro-Am, mentre Ibrahim Badawy passa a condurre nella classe Am. Nella Lamborghini Cup cambio di guardia tra Jürgen Krebs e il nuovo leader Biglieri.

Dopo i pit-stop davanti a tutti si ritrova Stadsbader, che ha rilevato al volante Michelotto. Dietro di lui Matteo Desideri, salito in macchina al posto di Scionti, che in seguito scivola però dietro dopo essere stato protagonista di un’escursione nella via di fuga della curva 11. A risalire secondo è pertanto Moretti, che a sua volta è tallonato da Söderström. Badawy viene penalizzato con un drive through per avere effettuato un sorpasso in regime di safety car, lasciando così il comando della Am a Ojjeh. Nella stessa classe Pierre Feligioni perde la terza posizione a seguito di un altro contatto.

Ma l’attenzione si sposta sulla lotta tra Stadsbader e Moretti, con l’italiano che si porta in scia alla vettura del team VSR e a due minuti e mezzo dal termine la supera portandosi al comando, per poi progressivamente incrementare il suo vantaggio e andarsi a prendere la vittoria.

Marzio Moretti (Oregon Team): “Oggi eravamo molto veloci. Sono riuscito a sfruttare alcuni doppiati per superare Stadsbader e portarmi in testa. Ottima la strategia del team e bravo Sebastian [Balthasar] che mi ha lasciato le gomme in ottimo stato“.

Sebastian Balthasar (Oregon Team): “Il mio stint è stato abbastanza buono, anche se al via ho dovuto andare largo alla prima curva per evitare un contatto. Marzio ha fatto a sua volta un gran lavoro. È stata una vittoria difficile, probabilmente quella più sofferta, specialmente dal momento che io non avevo mai girato prima su questa pista“.

Il quinto e penultimo appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa si disputerà il 12 e 13 novembre sul circuito romano di Vallelunga, che a distanza di pochi giorni ospiterà anche il conclusivo round della serie continentale e le World Finals Lamborghini, che quest’anno giungono alla loro decima edizione.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 17 Settembre 2023

In questo articolo