Lamborghini con Miura e Countach al Rétromobile di Parigi

4904 0
4904 0

Una Miura pluripremiata e una Countach in fase di restauro sono le punte di diamante Lamborghini al Salon Rétromobile. La rassegna di auto storiche in scena a Parigi fino a domenica accoglie i bolidi restaurati dal Polo Storico di Sant’Agata Bolognese. In esposizione anche alcuni campioni di testata del motore V12 da 4,0 litri di nuova produzione. Anche ai modelli classici del marchio sono infatti forniti ricambi originali.

Il restauro della Lamborghini Countach LP400, telaio n. 1120204, ad opera di Lamborghini Polo Storico, è a metà del suo percorso. Ogni componente della vettura è stato smontato e revisionato. La vettura sarà riverniciata nel suo colore originale giallo, prodotto da PPG, e sottoposta a test di verniciatura e lucidatura a mano prima del riassemblaggio. Laddove necessario, i componenti sono stati sostituiti con ricambi originali Lamborghini, garantendo in tal modo l’autenticità della vettura. Anche gli interni nell’originale colore tabacco sono stati rinnovati.

Il progetto di restauro complessivo della Miura P400 del 1967 (telaio n. 3264) ha invece richiesto dieci mesi di lavoro. Grazie ai documenti di produzione originali relativi a questa specifica vettura, conservati negli archivi del dipartimento storico di Lamborghini, la carrozzeria della Miura, nell’originale colore Verde Scandal, è stata riportata al suo splendore originario. Anche il telaio, l’impianto elettrico, il sistema frenante e quello di raffreddamento sono stati restaurati. Gli interni sono stati ricostruiti, recuperando le tonalità originali. Anche il cruscotto è stato riportato allo Skai Testa di Moro originario grazie al lavoro degli specialisti di Lamborghini Polo Storico.

Iniziato nel novembre 2016, il restauro della Miura si è concluso ad agosto 2017. Giusto in tempo per conquistare il primo premio nella classe Miura P400 al primo Concorso d’Eleganza Lamborghini & Design, che si è svolto a Neuchâtel (Svizzera) a settembre.

Progetto testa del motore V12 da 4,0 litri Lamborghini

Il progetto testa del motore V12 da 4,0 litri di Automobili Lamborghini viene presentato al Salon Rétromobile di Parigi per condividere questo importante sviluppo con i proprietari di modelli classici Lamborghini, gli specialisti e gli appassionati di tutto il mondo. Le teste dei motori V12 da 4,0 litri Lamborghini vengono ora riprodotte seguendo in modo rigoroso le specifiche di Automobili Lamborghini, con un processo di reverse engineering.

Attingendo agli archivi del Polo Storico, tramite ricerche attente e scrupolose, oltre che ai disegni del 1965 e ai motori V12 originali, l’attuale team R&D di Automobili Lamborghini ha collaborato anche con gli ingegneri storici di Sant’Agata Bolognese per produrre e collaudare in modo rigoroso un esemplare di testa del motore V12 da 4,0 litri modulare ricavato tramite fusione.

Ultima modifica: 8 Febbraio 2018

In questo articolo