Jaguar celebra le donne dell’Arabia Saudita al volante

2180 0
2180 0

Jaguar ha celebrato le donne dell’Arabia Saudita. Lo Stato arabo ha infatti tolto il divieto di guida per le donne. Il costruttore inglese, per questo, ha lanciato una proposta social. Il 24 giugno, giorno nel quale è stato sollevato questo divieto, è stato decretato World Driving Day.

L’Arabia Saudita era l’unico Paese al mondo che non permetteva alle donne di guidare. A festeggiare è stata anche Aseel Al Hamad, pilota nativa dell’Arabia Saudita. Jaguar le ha messo a disposizione una F-Type, a bordo della quale ha compiuto alcuni giri di pista. Tra le altre cose, Aseel Al Hamad è anche la prima donna membro della Federazione automobilistica dell’Arabia Saudita. Fino ad ora non le era però mai stato permesso di guidare una vettura su un circuito, non solo sulle strade, del suo Paese natale.

Ho amato le auto fin da quando ero bambina, questo è quindi un giorno emozionante per me”, ha detto la donna. “Il momento più bello della mia vita alla guida. Non c’è modo migliore di inaugurare il World Driving Day con un giro sulla F-Type nel mio Paese“. Jaguar ha anche lanciato l’hashtag #WorldDrivingDay chiedendo agli utenti di condividere sui social il loro miglior momento alla guida. “Spero che la gente di tutto il mondo condivida la nostra gioia postando i loro momenti più memorabili alla guida con l’hashtag #WorldDrivingDay”.

Ultima modifica: 25 Giugno 2018

In questo articolo