Uber incentiva i propri autisti a utilizzare auto elettriche

1663 0
1663 0

Uber incentiva economicamente i propri autisti a utilizzare auto completamente elettriche o ibride plug-in. La compagnia americana di car sharing sposa sempre più la causa delle emissioni zero. Come riporta il Los Angeles Times, il programma avrà durata iniziale di un anno.

L’azienda fornirà sussidi ai propri guidatori che sceglieranno vetture elettriche o ibride plug-in. L’obiettivo di Uber è fornire 5 milioni di corse su veicoli elettrici il prossimo anno. Il programma si chiama EV Champions Initiative. Inizialmente partirà in sette città nordamericane: Austin, Los Angeles, Montreal, Sacramento, San Diego, San Francisco e Seattle.

Gli incentivi sono diversi per ogni città. A San Diego, ad esempio, gli autisti incasseranno un dollaro a corsa fino a un massimo di 20 dollari a settimana. Una cifra che può apparire irrisoria, ma che su un anno intero ammonta a circa mille dollari. Altre agevolazioni per i guidatori sono previste attraverso la app del servizio.

Ad esempio sulle ricariche, tempi, stazioni disponibili ed eventuali corse “strategiche” nei pressi delle colonnine. Allo stesso modo, i passeggeri saranno avvertiti da una notifica della app se la loro corsa avverrà su una vettura elettrica. Non solo auto a guida autonoma e taxi volanti. Uber non vuole dimenticare il rispetto per l’ambiente.

Ultima modifica: 25 Giugno 2018