Honda lascia la Formula 1: quale futuro per la massima serie del motorsport?

1204 0
1204 0

L’annuncio è fresco: Honda ha deciso di abbandonare la Formula 1 come fornitore di motori alla fine della stagione 2021. La motivazione principale pare sia la volontà della casa giapponese di concentrarsi sulla ricerca e lo sviluppo di tecnologie ecosostenibili per i suoi futuri prodotti (celle a combustibile e tecnologie per l’elettrificazione), in modo da raggiungere il totale affrancamento dalle emissioni di carbonio entro il 2050. Bisogna anche dire, però, che Honda non sta navigando in buonissime acque in campo finanziario e la partecipazione in Formula 1 non è cosa a buon mercato: facendo due più due, una ragione meramente economica deve esserci.

Ad ogni modo, questo abbandono da parte di Honda della massima serie del motorsport porta a fare delle riflessioni importanti. “La Formula 1 rischia di diventare irrilevante per le case automobilistiche”, ha dichiarato a Reuters Mark Gallagher, ex numero uno di Cosworth F1, “in particolare per quelle che non sono ancora dentro a questo sport, perché il mondo dei veicoli sta cambiando molto più velocemente di quanto cinque anni fa si potesse pensare. Penso che la mossa di Honda, per quanto scioccante, sia del tutto in linea con ciò che stiamo vedendo accadere in tutto il mondo. Per la Formula 1 è necessario porsi alcune domande fondamentali su cosa fare nei prossimi tre o quattro anni”.

Gallagher si riferisce al sempre più crescente interesse delle case automobilistiche verso il mondo della mobilità elettrica. Se infatti la Formula 1 è stata per lungo tempo la serie di corse di monoposto preferite dalle aziende di motori, ora in molti stanno preferendo la Formula E. Conferma è data dalla partecipazione al campionato per monoposto elettriche di aziende come Audi, Mercedes-Benz, BMW, Jaguar, Porsche e Nissan. Fra l’altro, la Formula E ha anche un accordo esclusivo di 25 anni come unica serie di monoposto elettriche riconosciuta dalla FIA: la Formula 1, dunque, non potrà diventare elettrica, almeno nel breve periodo.

La Formula 1 è quindi in un momento storico nel quale necessita di un serio cambiamento, per rendersi più appetibile, più moderna e ancora iconica.

Ultima modifica: 5 Ottobre 2020