Hertz porta al WOBI Milano la sua idea di futuro. Verso la mobilità elettrica.

1162 0
1162 0

Hertz Italia sarà presente anche quest’anno al World Business Forum che si terrà a Milano l’8 e 9 novembre. Una partnership che si rinnova di anno in anno per la forza dei temi trattati e degli stimoli forniti dal calibro del parterre dei relatori. Un momento importante di condivisione che quest’anno mette al centro le idee e quindi le persone, in un momento così complesso dominato da incertezza e volatilità. Il titolo The Age of the Ideas sottolinea un momento di passaggio verso un’era nuova. Proveniamo dall’era del digitale che ha contraddistinto gli ultimi decenni, dell’innovazione che ha connotato la nostra vita al punto da dare quasi per scontati gli strumenti tecnologici di cui disponiamo e che reputiamo indispensabili per il nostro quotidiano. 

Un tema di grande attualità e vicinanza al business di Hertz è senza dubbio quello della transizione verso una mobilità sempre più sostenibile che non può prescindere dall’elettrificazione. Hertz ha raccolto la sfida dell’elettrico ed è impegnata nella trasformazione della propria organizzazione per essere leader della mobilità elettrica e ancora una volta sceglie il confronto stimolante del parterre del WBF per promuovere il cambiamento, la transizione e stimolare sviluppo e crescita.

Hertz è pronta a raccogliere gli stimoli che emergeranno dagli speaker presenti e dai numerosi temi che verranno affrontati e si concentrerà proprio sull’intervento de l Professor Nathan Furr che dirige i corsi di technology strategy, digital transformation e innovazione dell’INSEAD – Institut européen d’administration des affaires e autorità in tema di trasformazione e innovazione disruptive. 

Massimiliano Archiapatti, Direttore Generale e AD di Hertz in Italia ha sottolineato con entusiasmo:”I temi selezionati per il World Business Forum rinnovano ogni anno la nostra convinzione che il confronto stimolato da questo appuntamento rappresenti una fonte di preziosa ispirazione. Anche quest’anno abbiamo voluto rinnovare la nostra partnership e ci siamo riconosciuti più che mai nel driver scelto con il titolo The Age of the Ideas. Le idee sono il maggiore stimolo a immaginare il nostro futuro, noi vogliamo continuare a disegnare un futuro che incarni i nostri valori di azienda responsabile, concreta, attenta ai dettagli. Siamo convinti che possiamo fare la differenza se ci predisponiamo al centro della nuova era. Il nostro business si sta trasformando grazie agli strumenti sempre più innovativi di cui ci dotiamo e grazie ad un convinto processo di trasformazione che è in atto nella nostra organizzazione. Vogliamo essere leader della mobilità elettrica. Ci stiamo lavorando da tempo e siamo pronti ci troviamo in un momento unico che offre opportunità senza precedenti e dobbiamo essere ben sintonizzati e pronti a coglierle per questo ci siamo riconosciuti appieno nell’intervento del Professor Furr. ”.

 

Ultima modifica: 25 Ottobre 2022