Gp Ungheria: storia del circuito e record stabiliti

1965 0
1965 0

Il GP Ungheria, introdotto ai tempi del blocco orientale, è uno degli appuntamenti fissi del mondiale di Formula 1. Riviviamone la storia ed i protagonisti.

Gp Ungheria

La prima gara automobilistica in Ungheria è stata disputata il 21 giugno 1936 nel circuito cittadino di Népliget. Nel più grande parco di Budapest vinse Tazio Nuvolari alla guida di un’Alfa Romeo 8C 35. Tuttavia gli sviluppi politici, ed in particolar modo l’imminente inizio della Seconda guerra mondiale, lasciarono il gran premio nel dimenticatoio.

Verso la metà degli anni ottanta, con la guerra fredda ancora in corso, il GP Ungheria tornò alla ribalta. Bernie Ecclestone aveva infatti deciso di introdurre un gran premio da disputare in un Paese del blocco orientale, più precisamente nell’Unione Sovietica.

Alla fine la scelta ricadde su Budapest, che nelle intenzioni della federazione automobilistica doveva ricalcare le orme del Népliget, un percorso cittadino che ricordasse il GP di Monaco. Venne invece costruito un nuovo circuito, l’Hungaroring, all’esterno della città. La prima gara venne disputata il 24 marzo 1986, mentre il 10 agosto dello stesso anno si disputò il primo gran premio di Formula 1.

Ma all’Hungaroring non hanno gareggiato solo le auto. Dal 1988 al 1990 si è disputato infatti il GP Ungheria del campionato mondiale di Superbike. Il motomondiale invece, con le categorie 125, 250 e 500, è stato presente in questo tracciato in due anni non consecutivi: 1990 e 1992.

Nel corso degli anni il tracciato ha subito diverse modifiche. Originariamente aveva una lunghezza di 4.014 km per 16 curve. Dal 1989 la distanza venne leggermente ridotta, 3.975 km, e le curve scesero a 13. Le caratteristiche attuali del circuito risalgono invece al 2003, anno in cui la pista passò ad una lunghezza di 4.381 km distribuiti in 14 curve.

Record velocità gara

Vediamo ora quali sono stati i tempi migliori in gara. Ovviamente essendoci state modifiche nella lunghezza e nella conformazione del tracciato, non è possibile mettere a confronto i dati relativi ai gran premi precedenti al 2003.

Il giro più veloce registrato in gara appartiene a Michael Schumacher. Nel 2004, a bordo di una Ferrari, il tedesco ottenne il tempo di 1’19″071 nel corso del ventinovesimo giro. Questo record resiste quindi da ben tredici anni. Nello stesso anno riuscì a vincere il gran premio, che prevede 70 giri, nel minor tempo totale: 1:35:26.131.

Record velocità qualifiche

Anche il record di velocità nelle qualifiche è stato registrato da un tedesco, Sebastian Vettel, alla guida di una Ferrari. Il 29 luglio 2017 conquistò la pole position facendo registrare il tempo record di 1’16″276 nel corso della Q3.

Ultima modifica: 28 Dicembre 2017