Giro di vite in Inghilterra, si abbassa la tolleranza alcolica

2863 0
2863 0

L’Inghilterra sta per abbassare la tolleranza alcolica alla guida, un vero e proprio giro di vite. Curiosamente, essendo uno dei Paesi che fa maggior utilizzo di bevande alcoliche, il limite stradale permesso era 0,8 grammi/litro di alcol nel sangue. In Italia e nel resto d’Europa è 0,5. Per i neopatentati si scende a zero.

In Inghilterra, e anche a Malta, non c’è alcuna differenza fra neopatentati e altri. Il governo inglese seguirà le tracce della Scozia, dove nel dicembre 2014 la soglia è stata portata a 0,5. Una riduzione che ha portato un immediato beneficio, con gli incidenti stradali calati del 20% nel primo anno. Sulle strade inglesi, i sinistri legati al sovrautilizzo di sostanze alcoliche sono invece in aumento dell’11%.

Il Galles e l’Irlanda del Nord stanno pensando di portare il limite a 0,3, mentre Malta seguirà l’Inghilterra adeguandosi a 0,5. Un’associazione che riunisce 370 amministrazioni locali ha fatto pervenire questa richiesta al governo e hanno trovato terreno fertile.

Si calcola che un abbassamento del limite alcolico possa portare a un risparmio di 170 vite umane nel primo anno di introduzione della nuova legge. Nello stesso periodo, si risparmierebbero 300 milioni di sterline per il calo di assistenza, indagini e ricoveri.

Ultima modifica: 8 Agosto 2017