Daimler: la carenza di semiconduttori andrà avanti fino al 2022

1795 0
1795 0

La crisi globale nella fornitura di chip e semiconduttori per l’industria dell’auto sta colpendo praticamente tutte le case automobilistiche. Molte sono state costrette a rallentare o addirittura a fermare le produzioni, ritardando le consegne e rimandando le uscite di nuovi modelli. Le aziende stanno rivedendo i propri piani industriali e cercano di fare qualche previsione sulla durata di questa penuria di componenti. Fra loro Daimler, la quale prevede che la carenza di semiconduttori andrà avanti almeno fino al 2022.

Durante l’assemblea generale annuale degli azionisti, il direttore finanziario di Daimler Harald Wilhelm ha cercato di tranquillizzare gli investitori, dando però un quadro realistico della situazione. Secondo la relazione di Wilhelm, la carenza globale di chip intaccherà le vendite del gruppo tedesco nella seconda metà del 2021 e andrà avanti fino al prossimo anno. Come per tante altre case automobilistiche, Daimler è stata costretta quest’anno a ridurre la produzione di auto, concentrandosi su modelli dai margini più elevati.

Wilhelm dice che occorre attendere fino al 2022 per vedere i primi miglioramenti nella fornitura di semiconduttori, ma nei prossimi mesi, comunque, la situazione sarà meno grave dell’anno corrente.

Ultima modifica: 26 Luglio 2021