A Chicago Lyft regala 550 dollari a chi non usa l’auto per un mese

1879 0
1879 0

Una promozione molto interessante è quella proposta da Lyft per la sua clientela di Chicago. La società di trasporto statunitense offre infatti a 100 fortunati residenti della metropoli americana ben 550 dollari di credito per i suoi servizi, ma solo se decidono di non usare la propria automobile per un mese intero.

L’offerta è valida ad agosto e i 550 dollari sono così suddivisi: 300 dollari come credito per corse con i veicoli Lyft, 45 dollari da spendere per noleggio biciclette con l’app Divvy, 100 dollari di credito per l’utilizzo di automobili Zipcar e infine 105 dollari in biglietti per treni e autobus.

Leggi anche: Lyft pensa alla ‘Zen Mode’: l’opzione per evitare il tassista chiacchierone

“Stiamo letteralmente chiedendo alle persone di sbarazzarsi delle loro automobili”, ha dichiarato il direttore generale di Lyft per il Midwst David Katcher, che aggiunge “Fondamentalmente diamo alle persone l’opportunità di parcheggiare la propria auto per 30 giorni, dimostrando che c’è tutto il necessario per muoversi in città”.

Chi vuole partecipare alla promozione innanzitutto deve essere di Chicago e deve dimostrare a Lyft di possedere un’automobile. Una volta selezionato l’utente però Lyft dice che non farà nulla per monitorare se questo stia effettivamente lasciando a casa la macchina nei 30 giorni di promozione: un rapporto basato sulla fiducia davvero sorprendente.

Si tratta di una trovata pubblicitaria, certo, ma anche un bel segnale per dimostrare, attraverso prove tangibili, che muoversi in un contesto urbano in modo efficace e sostenibile è possibile, grazie sia ai metodi tradizionali (bus e treni), che alle soluzioni più innovative, come car e bike sharing e naturalmente le app di servizi di taxi (in questo caso Lyft).

Lyft sta pensando di introdurre questa promozione anche in altre città americane. La prossima sarà Portland, dove fra l’altro verrà proposto ai clienti di impegnarsi a non usare l’auto per un anno intero.

Ultima modifica: 1 Agosto 2018