BMW i8: nel 2023 una nuova versione ispirata alla storica BMW M1

5369 0
5369 0

La BMW i8, la supersportiva con la quale l’azienda tedesca ha inaugurato il suo impegno nel mondo dei veicoli ibridi nel 2014, è appena uscita di produzione. Ma una sua erede vedrà la luce fra non moltissimo tempo. Voci di corridoio, fra gli esperti del settore, parlano di una nuova BMW i8 sulle strade entro i prossimi due anni: sarà un veicolo anch’esso ovviamente ibrido, con ancora più cavalli e con un richiamo nello stile a un modello storico della casa bavarese, la celebre BMW M1 del 1978.

Girano un paio di idee papabili sul nome dell’erede della i8, come BMW i8 M o BMW i12, ma non ci sono dettagli precisi. Sappiamo però quasi per certo che il nuovo veicolo sarà ovviamente ancora ibrido, basato su tecnologie e look del concept BMW Vision M Next, apripista dello stile “elettrico” della casa tedesca.

I dati sulle prestazioni saranno ulteriormente arricchiti: si stima che il suo propulsore ibrido plug-in potrà raggiungere i 600 cavalli di potenza, ben più dei 362 cavalli dell’attuale BMW i8.

Sotto il cofano lavorerà un motore 4 cilindri turbo dedicato a muovere l’asse posteriore, mentre un motore elettrico si occuperà delle ruote anteriori e di dare il giusto condimento alla coppia. Anche il dato sull’autonomia verrà migliorato: del resto con le nuove tecnologie non sarà difficile dimenticare i ben miseri 29 chilometri in sola modalità elettrica a disposizione della BMW i8 che conosciamo. Probabilmente si potrà arrivare a un più degno 100 chilometri di autonomia, ma anche in questo caso i dettagli non sono a disposizione.

Ultima modifica: 29 Aprile 2020