BMW apre una nuova fabbrica in Ungheria

2485 0
2485 0

Dopo Audi e Daimler anche BMW sceglie l’Ungheria come miglior paese europeo dove investire. L’azienda di Monaco di Baviera ha infatti annunciato di aver stanziato oltre 1 miliardo di euro per la costruzione di un nuovo impianto di produzione nei pressi della città ungherese di Debrecen.

L’idea di BMW è quella di espandere la propria capacità produttiva in Europa, mercato nel quale attualmente vende il 45% delle proprie auto. “Dopo importanti investimenti in Cina, Messico e USA, rafforziamo le nostre attività in Europa per mantenere un equilibrio produttivo fra Asia, America e il nostro continente”. Così ha spiegato Harald Kruger, numero uno BMW.

L’Ungheria è stata scelta da BMW perché si tratta di una zona che presenta già ottime infrastrutture. Ma soprattutto si tratta di un paese che ha dalla sua una consolidata realtà di fornitori che ruotano attorno all’industria dell’auto.

La nuova fabbrica, la cui costruzione dovrebbe iniziare a partire dal secondo trimestre del 2019, vedrà occupati al suo interno circa mille lavoratori e avrà una capacità produttiva di 150 mila unità all’anno, che comprenderanno sia veicoli a propulsione tradizionale sia vetture elettriche.

Ultima modifica: 31 Luglio 2018