Benelli Leoncino: caratteristiche e prezzo dei modelli

11943 0
11943 0

Rievocando un nome storico per la casa italiana, il nuovo Benelli Leoncino 500 si presenta come una moto facile e alla portata di tutti.

Nel lontano 1950 Benelli lanciava sul mercato una moto destinata a fare breccia nei cuori di molti ragazzi, il Leoncino 125. Diverse le versioni proposte di questa moto: scrambler, cross ma soprattutto i campioni di vendita in versione classica e Sport.

Figli di un’epoca in cui 125 cc. erano più che sufficienti a raggiungere anche distanze notevoli, il Leoncino è stato davvero un successone durato per decenni, oggi riproposto in chiave moderna ma decisamente accattivante.

Benelli Leoncino 125

 

La versione classica del Leoncino di per sé si presentava molto interessante e i ragazzini dell’epoca lo hanno gradito davvero. I manubri bassi, la sella lunga e comoda per due, la posizione di guida leggermente sportiveggiante, insomma gli ingredienti c’erano davvero tutti.

Il motore era un monocilindrico da 125 cc. rigorosamente a due tempi, quando anche le moto di piccola cilindrata bastavano e avanzavano a dire la propria. Il Leoncino negli anni ’50 era perfetto per raggiungere gli amici al bar e nello stesso tempo per portare la fidanzata a fare una gita fuori porta.

Benelli Leoncino 125 Sport

 

Ma se per i ragazzi dell’epoca la già accattivante versione classica del Leoncino 125 era poco, esisteva la versione Sport che presentava una posizione di guida ancora più ribassata e sella monoposto che richiamava alle moto da competizione di quegli anni. E’ stato un vero must.

Benelli 500

 

Il nuovo Leoncino 500 è una moto scrambler dalle caratteristiche molto interessanti.

Il look è decisamente retrò, con tanto di pneumatici tassellati adatti a tutti gli usi. Nel complesso i dati tecnici si presentano interessanti: il motore è un bicilindrico 4 tempi da 499,6 cc. che eroga 48 CV, che si presentano pronti all’uso ma perfettamente gestibili anche dai meno esperti. Buoni i freni e le sospensioni che si comportano bene su qualsiasi terreno proposto.

Nel complesso la moto si presenta assemblata con una qualità elevata, segno del lavoro svolto dalla casa italiana in questo senso. Come da tradizione scrambler pura vi è l’assenza quasi totale di protezione, diciamo che si è esposti al vento su tutti i fronti.

L’erogazione del motore è fluida e risponde bene, ma se si vuole quel qualcosa in più si deve tenere a giri allegri. Moderna e leggibile la strumentazione digitale.

Interessante il prezzo considerata la qualità dei materiali: 5.990,00 euro sono un prezzo giusto per portarsi a casa una moto dal sicuro impatto estetico e che cavalca perfettamente l’onda moderna del richiamo al retrò.

Ultima modifica: 29 Dicembre 2017