Alfa Romeo saluta la F1 ad Abu Dhabi

360 0
360 0

Alfa Romeo saluta la F1. Con il Gran Premio di Abu Dhabi termina la collaborazione tra il Marchio del Biscione e Sauber Motorsport.

Dopo sei anni si chiude un ciclo, voluto da Sergio Marchionne, per dare lustro al Marchio e rinvenire una storia e una tradizione uniche.
La storia della Formula Uno è iniziata con le vittorie di Alfa Romeo campione del mondo nel 1950 e nel 1951 con Farina e Fangio su Alfetta 158 e 159.

Fangio su Alfa Romeo 159, campione F1 nel 1951
Fangio su Alfa Romeo 159, campione F1 nel 1951

Sei anni e sei piloti. Sauber ha migliorato la sua posizione nel ranking tra le scuderie, grazie anche a piloti di livello quali Charles Leclerc, Marcus Ericsson, Antonio Giovinazzi, Kimi Räikkönen, Zhou Guanyu e Valtteri Bottas.

Alfa Romeo celebra i 100 anni del Quadrifoglio in F1

Le parole di Jean Philippe Imparato, CEO Alfa Romeo:

Alla fine di queste sei stagioni è tempo di bilanci. Per Alfa Romeo questa avventura in F1 ha rappresentato una vetrina internazionale di livello assoluto, oltre ad essere stata una esperienza umana e sportiva profonda che ha supportato lo sviluppo dei nostri prodotti con un eccellente ritorno sugli investimenti, offrendo una potente piattaforma di marketing strategico in tutto il mondo per Alfa Romeo. I benefici in termini di visibilità rappresentano un benchmark per tutto il gruppo Stellantis. Alfa Romeo ha la competizione nel proprio DNA e tornerà ad appassionare i propri tifosi il prima possibile, quando ci saranno le giuste condizioni.”

Alfa Romeo C43, la F1 del 2023 con livrea disegnata dal Centro Stile

Il saluto finale

In occasione del Gran Premio di Abu Dhabi, la C43 scende in pista con il numero 6 presente e ricorrente su tutta la livrea della monoposto per celebrare i 6 anni di partnership con il marchio Sauber.

Alfa Romeo nei nostri cuori” trova posto sulla livrea, come tributo che il team Sauber ha voluto dedicare al marchio ed alla sua squadra.

E adesso? Alfa probabilmente rientrerà nel mondo del motosport anche se con un obiettivo di ritorno dell’investimento.

L’approdo al mondiale Endurance, il WEC con la 24 ore di Le Mans come evento più prestigioso, potrebbe essere il più probabile. La nuova 33 Stradale, la cui antenata fu protagonista nel passato, potrebbe essere stata il preambolo.

Leggi ora: Sinner e la passione per Alfa Romeo

Ultima modifica: 24 Novembre 2023