I 120 anni del nome ‘Mercedes’: perché si chiama così

4092 0
4092 0

Festa in casa Mercedes: sono infatti passati 120 anni esatti da quando fu scelto il nome per il celebre marchio tedesco. Nella prima settimana di aprile del 1900, esattamente il 2 aprile, i vertici dell’allora Daimler-Motoren-Gesellschaft (azienda antenata dell’attuale Daimler) decisero di fornire alle loro prime produzioni un marchio che fosse familiare, elegante e rassicurante. Venne così scelto per le auto della società tedesca il nome di Mercedes, lo stesso della figlia undicenne di Emil Jellinek, Maria de Las Mercedes Jellinek, console generale austro-ungarico a Nizza, pilota per hobby e abile imprenditore che commerciava e preparava per le gare le automobili Daimler con grande convinzione e devozione.

Emil Jellinek con sua figlia Mercedes
Emil Jellinek con sua figlia Mercedes (Foto: Daimler)

La prima auto a prendere l’iconico nome fu nel 1901 la storica Mercedes 35 PS, protagonista delle gare europee del tempo non solo per le prestazioni, ma anche e soprattutto per il suo design innovativo ed elegantissimo. Dato il successo che iniziò subito a conquistare l’evocativo nome, nel 1902 il signor Emil Jellinek cambiò addirittura ufficialmente il proprio cognome in Jellinek-Mercedes.

Mercedes Jellinek in posa su un'auto che porta il suo nome - circa 1906
Mercedes Jellinek in posa su un’auto che porta il suo nome – circa 1906 (Foto: Daimler)

Dalla Mercedes 35 PS in poi, tutte le vetture sfornate da Daimler vennero marchiate con il nome Mercedes, che divenne Mercedes-Benz nel 1926, quando Daimler e Benz si unirono in un’unica società.

Una nota curiosa: pare che Maria de Las Mercedes Jellinek, nonostante il suo indiretto coinvolgimento nel successo dell’industria automobilistica, non condivise mai la passione del padre per le quattro ruote, tanto che non volle mai possedere una sua propria auto.

Ultima modifica: 14 Aprile 2020

In questo articolo