Audi RS 3 Sportback, stratosferico 5 cilindri da 400 cavalli | VIDEO

3072 0
3072 0

Audi RS 3 Sportback, il 5 cilindri schizza alla potenza stratosferica di 400 cavalli. E la compatta super sportiva di Ingolstadt lancia la sfida, candidandosi come la più potente della sua categoria, in una vertiginosa corsa ai cavalli. In effetti “quota 400” fino agli anni ’90 avanzati erano appannaggio solo delle supercar. E non tutte. Sarà al Salone di Ginevra.

Arriverà sul mercato nella prossima estate, chiudendo il cerchio dopo la RS 3 Sedan (Berlina) presentata al Salone di Parigi 2016.

Il cinque cilindri più potente al mondo, il 2.5 TFSI. Con 400 cavalli, ne eroga 33 in più rispetto alla versione precedente ed è di 26 kg più leggero grazie al basamento in alluminio. La coppia massima di 480 Nm è disponibile già a 1.700 giri e rimane costante fino a 5.850 giri. La Audi RS 3 Sportback accelera da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi. A richiesta, è possibile estendere la velocità massima limitata elettronicamente portandola da 250 a 280 km/h.

Il nuovo 2.5 TFSI lavora con un sistema d’iniezione duale nelle camere di scoppio e nel condotto di aspirazione. Sul lato scarico, l’Audi valvelift system modifica la durata dell’apertura valvole in funzione del carico e del regime: per consumi moderati ai carichi bassi e parziali e per veloci tempi di risposta e maggiore potenza di trazione a pieno carico. Nel ciclo NEDC, RS 3 Sportback consuma 8,3 litri di benzina ogni 100 km, a fronte di emissioni di CO2 pari a 189 g/km.

Audi RS 3 Sportback
Audi RS 3 Sportback

Abbinati al 5 cilindri sono il cambio a doppia frizione S tronic a sette rapporti e la trazione integrale permanente quattro. La frizione a lamelle elettroidraulica distribuisce le coppie di trazione in modo variabile tra gli assali. Quanto più sportivo è lo stile di guida del conducente, tanto più velocemente e una parte rilevante della coppia raggiunge l’assale posteriore. La gestione quattro è integrata nel sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select che permette di intervenire anche su sterzo, cambio S tronic, gestione del motore, farfalle dei gas di scarico e assetto sportivo RS plus con regolazione adattiva degli ammortizzatori (a richiesta).

Quattro modalità di guida: comfort, auto, dynamic e individual. Il controllo elettronico della stabilità (ESC) con gestione selettiva delle coppie sulle singole ruote e la modalità sportiva specifica RS migliorano la maneggevolezza.

Più muscolosa. La carreggiata all’assale anteriore misura 20 mm in più rispetto al modello di serie. I passaruota sono più pronunciati. Il modello è dotato di serie di cerchi in lega da 19 pollici con pneumatici 235/35, dietro cui si nascondono dischi freno con un diametro di 370 mm. In alternativa è possibile scegliere dischi carboceramici all’anteriore. All’assale posteriore sono invece utilizzati dischi freno con un diametro di 310 mm e pinze freno flottanti.

Lap timer. Il sistema di informazioni, al centro, comprende indicatore di pressione di sovralimentazione, termometro per l’olio e il lap timer. A richiesta, l’Audi virtual cockpit mostra i dati del sistema di infotainment. Uno schermo RS specifico mette il contagiri in primo piano. A lato vengono visualizzate informazioni su coppia, forze g e pressione delle gomme.

Lusso nell’abitacolo. L’Audi RS 3 Sportback ha i sedili sportivi in pelle Nappa nera. A richiesta quelli RS dal profilo più pronunciato con appoggiatesta integrato. Il volante sportivo in pelle RS è appiattito nella parte inferiore e comprende i tasti per il comando del sistema di infotainment.

Infotainement. Un modulo LTE porta a bordo i servizi Audi connect, tra cui la navigazione con Google Earth e Google Street View e informazioni su prezzi carburante, meteo, percorso e traffico. Presenti Apple CarPlay e Android Auto, e nel sistema di navigazione è integrato un hotspot WLAN.

Sistemi di assistenza.. In caso di velocità  fino a una velocità di 65 km/h, l’assistente al traffico (traffic jam assist) regola la distanza dal veicolo che precede, intervenendo sullo sterzo per brevi periodi. Il sistema di assistenza in caso di emergenza è in grado di arrestare autonomamente l’auto se necessario, e l’assistente al traffico trasversale posteriore controlla che non ci siano veicoli che transitano dietro la vettura quando si esce da un parcheggio. Al pilota il controllo die 400 cavalli …

Ultima modifica: 6 Marzo 2017