Toyota Yaris 2017, non una nuova generazione ma neanche semplice restyling

3605 0
3605 0

Nel 2016 Toyota ha venduto 208 mila esemplari di Yaris, che ormai tocca una quota di mercato del 6,5% per quanto riguarda il segmento B. Numeri sensazionali che da soli giustificano una nuova versione per Yaris anche se, come specifica Toyota, non si tratterà di una generazione completamente nuova. Ma neanche di un semplice restyling, visto che ci saranno oltre 900 piccole novità rispetto al modello attuale. Yaris è un brand che esiste dal 2011, anno dal quale ha venduto oltre 3 milioni di esemplari in tutto il mondo.

La nuova Yaris cambia soprattutto dietro, dove debuttano dei fanali a LED a sviluppo orizzontale, mentre non ci sono novità ai gruppi ottici anteriori se non che la tecnologia a LED arriva anche agli anabbaglianti. Cambiano i paraurti, i cerchi in lega e gli abbinamenti cromatici, oltre che diversi elementi all’interno del veicolo. Ci sono, infatti, nuovi colori, inserti e una strumentazione più ricca per quanto riguarda materiali e assemblaggio. L’obiettivo di Toyota è quella di dare la sensazione di maggiore qualità, anche per la presenza dello schermo centrale TFT per tutte le versioni ad eccezione di quella base.

Toyota introduce un nuovo motore 1.5 a benzina che raggiunge livelli di consumi ed emissioni inferiore del 12% rispetto al precedente 1.3, pur sviluppando una potenza maggiore del 10% e un totale di 110 CV. Ci sarà anche la variante sportiva della Yaris 2017, della quale si occuperà Gazoo.

Toyota, come tutti i produttori di auto, non trascura la tecnologia e gli aspetti legati alla sicurezza, in questo veicolo imperniati intorno al cosiddetto Toyota Safety Sense, un pacchetto tecnologico che comprende sistema anti-colisione con frenata automatica, abbaglianti automatici, sensore di corsia e lettore dei segnali stradali. La nuova Yaris sarà presentata al Salone di Ginevra a Marzo, mentre l’arrivo su strada è previsto per l’estate.

Ultima modifica: 10 Febbraio 2017