Telepass, oltre i pedaggi: carburante, parcheggi e taxi

2206 0
2206 0

Un sistema integrato di servizi per la mobilità. Perché il futuro, già cominciato, della mobilità intelligente e sostenibile passa dall’innovazione e dalla connettività con l’automobile che si trasforma in un epicentro di servizi innovativi producendo una mole di dati sempre più vasta e utilizzandone una quantità altrettanto notevole.

Così l’auto diventa a tutti gli effetti un dispositivo connesso e interattivo con i suoi sensori in grado di inviare informazioni in tempo reale. E sui dati e le informazioni, supportati dalla tecnologia, il gruppo Telepass nato nel 2017 per creare proprio un sistema integrato di servizi per la mobilità in ambito urbano ed extraurbano, ha costruito un ecosistema di società nate per dare alle persone la possibilità di muoversi liberamente, senza ostacoli e senza confini.

Così, partendo dalla storico servizio di pagamento dei pedaggi autostradali, il gruppo Telepass – che ha visto l’anno scorso Atlantia siglare un’alleanza strategica con il gestore globale di private equity Partners Group AG con la cessione per 1,05 miliardi del 49% del capitale di Telepass – punta alla leadership europea nel mercato dei pagamenti digitali per la mobilità.

Nuovo Telepass
Nuovo Telepass

Il gruppo guidato da Gabriele Benedetto, del resto, è già leader europeo nei servizi di telepedaggio con 7 milioni di clienti e oltre 12 milioni di dispositivi in circolazione: una piattaforma che gestisce transazioni per oltre 7 miliardi di euro l’anno nei 14 Paesi europei nei quali opera, coprendo oltre 105mila chilometri di reti autostradali.

Telpass, i servizi addizionali

Negli ultimi  ha aggiunto al servizio base del telepedaggiamento servizi addizionali collegati ai nuovi stili di mobilità, quali ad esempio i pagamenti cashless per il carburante, il parcheggio, i taxi e i servizi di mobilità condivisa nonché prodotti assicurativi a essi collegati e servizi di pagamento digitale. Telepass Pay infatti offre un circuito sicuro e veloce per il pagamento di tutti i servizi legati alla mobilità personale utilizzando anche solo il proprio smartphone.

In un mondo connesso e collegato, del resto, l’auto suggerisce di pagare le strisce blu o di prenotare un lavaggio auto, indica il distributore più vicino quando il livello del carburante è basso e ricorda anche le scadenze del bollo o della polizza Rc Auto. Con Telepass Urbi si può trovare la migliore soluzione di viaggio urbano scegliendo tra car, scooter, ride e bike sharing, taxi e trasporto pubblico. E con Infoblu essere sempre aggiornati sulla percorribilità di oltre 100mila km di strade.

Achille Perego

Leggi anche: l’autostrada diventa smart road

Ultima modifica: 29 Gennaio 2021