Come scegliere il carrello appendice adatto al campeggio

5496 0
5496 0

Il carrello appendice per auto è una sorta di rimorchio che viene agganciato alla vettura, sul quale è possibile caricare tutto ciò che occorre in campeggio.

Diventa così parte integrante della vettura stessa e non potrà essere agganciato ad un altro veicolo. Il carrello appendice dovrà obbligatoriamente riportare la targa ripetitrice del veicolo stesso cui è agganciato. Recentemente è stato realizzato un nuovo modello di appendice, si tratta di Conqueror UEV. Vediamo nel dettaglio di che cosa si tratta.

Conqueror UEV

 

Il carrello appendice dell’auto è inteso come una sorta di prolungamento della vettura stessa, da qui appunto la definizione di appendice. Chiaramente, potrà essere agganciato ad un’auto che sia dotata di apposito gancio traino, precedentemente collaudato e poi anche riportato sul libretto di circolazione. Una volta che il carrello appendice sia stato collaudato come tale, non potrà poi essere trasformato in rimorchio indipendente.

Il carrello appendice può, tuttavia, essere collaudato contestualmente al gancio traino, mediante una sola pratica, evitando così l‘immatricolazione. In tal caso dovrà necessariamente essere sottoposto agli stessi limiti di velocità dell’auto, per un massimo di 130 Km/h, si dovranno eseguire revisioni periodiche unitamente al veicolo, ma non sarà soggetto al pagamento di assicurazione per il rischio statico.

Il carrello appendice dovrà possedere le dimensioni utili a trasportare solo bagagli oppure attrezzi, per una portata massima di 600 kg complessivi. Non necessita di bollo.
Restano imprescindibili alcune regole, come il fatto che durante il collaudo dell’auto, debba essere agganciato anche il carrello. In caso di vendita del carrello, questo dovrà essere cancellato dal libretto del veicolo. Allo stesso modo, in caso di vendita del veicolo, dovrà essere cancellato dal libretto dello stesso. Mentre, in caso di demolizione del veicolo, dovrà essere cancellato altrimenti dovrà essere demolito anch’esso.

Sul mercato è giunto però un nuovo modello di carrello appendice, vale a dire Conqueror UEV, che potrebbe essere definito un gioiello di tecnologia in tale settore. Il peso complessivo di questa sorta di piccolo caravan è piuttosto contenuto, parliamo di una tonnellata o poco più. E’ un vero rimorchio fuoristrada, realizzato in acciaio rinforzato, in grado di resistere agli urti e a qualunque realtà atmosferica. Presenta delle prese d’aria pressurizzate, sospensioni con molle elicoidali di tutto rispetto, un sistema frenante a controllo elettronico istantaneo. Date le sue dimensioni ed il peso decisamente consistente, si tratta chiaramente di un carrello appendice adatto a veicoli piuttosto grandi. E’ il caso, ad esempio, di un Suv, al quale questo carrello sarà saldamente unito, mediante un gancio traino dotato di protezione anti-detriti.

Ultima modifica: 12 Aprile 2018