La rivoluzione Honda, tripletta elettrica con ZR-V, CR-V e e:Ny1

1056 0
1056 0

Honda accelera la sua rivoluzione elettrica. Da luglio la casa giapponese metterà sul mercato italiano tre nuovi modelli: due ibridi e uno a impatto zero. Ovvero la ZR-V a luglio, la e:Ny1 e settembre e la CR-V a ottobre.

E nel giro di due anni la tecnologia e:Progress, basata su punti di ricarica a energia solare, toccherà anche il nostro paese.

È il modo migliore per festeggiare i 75 anni del Marchio, che si celebrano proprio nel 2023.

L’annuncio arriva dal Centro di ricerca e sviluppo europeo di Honda a Francoforte. Un’ occasione preziosa per fare il punto sulla strategia del marchio giapponese, che amplierà in modo consistente la sua gamma di Suv.

L’obiettivo è quello di interpretare al meglio le esigenze dei clienti senza perdere di vista L’obiettivo finale che è quello di elettrificare tutta la gamma entro il 2040. Ecco perché il terzetto di auto presentato a Francoforte assume un valore particolare.

Honda ZR-V
Honda ZR-V

La tripletta di Honda

Ma ecco le tre nuove creature, già collaudate in altri mercati, sfilare una accanto all’altra sulla passerella tedesca.  Si comincia con ZR-V un suv compatto e versatile, concepito come gradino intermedio fra HR-V e CR-V.

La linea dell’auto è decisamente europea: niente spigoli, superfici arrotondate, il posteriore che declina modello coupé.

Il feeling è premiun, gli interni molto curati, i sedili sono riscaldabili.  E il sistema di Adas Honda Sensing assicura un controllo completo della vettura e dei dintorni a 360 gradi.

Lungo 4.568 mm e largo 1.620, ZR-V propone un sistema full-hybrid alimentato da un benzina 2.0 accoppiato a due motori elettrici. La potenza complessiva è di 184 cv e promette una percorrenza da 5,7 litri per 100 km. Il bagagliaio è da 380 litri.

Gli interni sono molto simili a quelli delle recenti HR-V e Civic: anche in questo caso a farla da padrone sono la razionalità e la ricerca ergonomica. Un esempio evidente è la presenza dei tasti fisici per i comandi principali, considerati più facili e immediati da azionare e quindi meno portatori di distrazioni.

Nel variegato mondo dei Suv medi l’ultima creatura di Honda può giocare un ruolo importante.

Se ZR-V debutta, CR-V aggiunge una freccia al suo arco, presentando la nuova versione ibrida plug- in con ricarica alla spina accanto a quella tradizionale full-Hybrid.

Il grande Suv Honda (4706 mm di altezza, 1866 di larghezza e 1674 di altezza) è ancor più spazioso ed abitabile all’interno grazie a 4 cm di lunghezza in più.

Honda CR-V

Il sistema ibrido garantisce 184 cv di potenza e sfrutta l’apporto di una batteria da 17,7 kWh. Il primo plug-in Honda è definito dai suoi creatori il miglior CR-V della storia.

Anche per la cura e la raffinatezza degli interni, la connessione costante al cellulare, la silenziosità garantita dalla guida elettrica, le utili applicazioni di Honda Sensing e il parcheggio automatico. Nel mondo dei grandi Suv un bel colpo assestato alla concorrenza.

Ma la novità più attesa è il nuovo B Suv elettrico di Honda con il suo complicato nome in codice e:Ny1 che finirà per caratterizzarlo ancora di più come il primo nato di una nuova stirpe. Lungo 4387 mm evidenzia un design molto europeo che richiama quello di HR-V.

Honda e:Ny1

Fari e frecce sottili linea filante, la scritta Honda sul posteriore in carattere corsivo sono i segnali di una svolta che non è solo stilistica.  All’interno un grande schermo touch verticale, stile Tesla, caratterizza un abitacolo di impronta futurista. Car Play e comandi al volante combattono ogni forma di distrazione.

La batteria è da 68.8 kWh e la spina di ricarica si inserisce in posizione frontale.  La potenza è di 204 cv l’autonomia dichiarata di 412 km. La ricarica dal 10 all’80 per cento si completa in 45 minuti.

La carrozzeria è confortevole, il materiale di buona qualità e anche lo spazio per i bagagli non è esiguo: 346 litri.  Come di richiede a un’auto elettrica per la famiglia.

Giuseppe Tassi

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 6 Giugno 2023

In questo articolo