Pedemontana l’autostrada lombarda

2729 0
2729 0

La Pedemontana è la prima autostrada in Italia che non utilizza il metodo di pagamento del casello autostradale. Esaminiamo caratteristiche e problematiche.

Secondo le ultime indagini effettuate, le autostrade sul territorio italiano sono caratterizzate da un casello ogni 12 chilometri circa. Il principale obiettivo del nuovo sistema di pagamento Multilane Free Flow, è quello di andare ad eliminare ogni tipo di barriera e di casello di pagamento stradale, onde poter agevolare il più possibile la circolazione dei veicoli, evitando di creare code e ingorghi che bloccherebbero inevitabilmente la mobilità. Evitando i rallentamenti e le code, si contribuirà in modo importante a diminuire le emissioni e a rispettare l’ambiente, secondo il principio della sostenibilità ambientale.

Autostrada Pedemontana Lombarda è la prima autostrada in Italia che ha adottato questo nuovo sistema di esazione che consente il pagamento del pedaggio senza la necessità di sostare, o comunque di accedere a delle barriere, come quelle che costituiscono i classici caselli stradali. In questo modo si eviterà di canalizzare e bloccare i veicoli sui tratti autostradali, secondo le medi rilevate, ogni 12 chilometri percorsi circa, come avviene nella maggior parte delle autostrade che caratterizzano il territorio nazionale.

Il sistema Free Flow è caratterizzato da un nuovo metodo che si avvale dell’installazione di speciali portali posti prima di ogni svincolo autostradale, lungo l’asse viario della carreggiata. Su tutte le tratte aperte alla circolazione dei veicoli della Pedemontana sono stati installati questi portali e nuovi sistemi di esazione. Il rilevamento vero e proprio del costo del pedaggio autostradale avverrà principalmente in due modi. Andiamo dunque ad esaminare le due principali metodologie di rilevamento del costo del pedaggio autostradale su Pedemontana Autostrada Lombarda.

Caratteristiche autostrada lombarda

Il rilevamento del costo del pedaggio, per poter effettuare l’accesso alla pedemontana, avviene innanzitutto attraverso un apparecchio di bordo che potrà essere posizionato all’interno del vostro autoveicolo. Se quest’ultimo ad esempio è dotato di un sistema di rilevamento telepass, i sistemi di rilevamento posizionati sugli svincoli di ingresso della pedemontana individueranno questi apparecchi ed interagiranno con essi, effettuando il pagamento esattamente nel modo nel quale avviene il pagamento al casello nelle corsie adibite al pedaggio telepass.

Se la vostra automobile non dispone di un apparecchio di bordo di rilevamento, come il classico apparecchio telepass, l’auto verrà comunque individuata dai sensori e dalle telecamere che sono state installate sul portale, che andranno a monitorare e ad individuare la targa del vostro autoveicolo, il tipo di veicolo e il tratto di autostrada specifico da esso percorso. A questo punto il pagamento per l’accesso a pedemontana potrà essere comodamente effettuato sul web, previa registrazione sul portale ufficiale del tratto autostradale lombardo www.pedemontana.com.

Sarà inoltre possibile effettuare il pagamento del pedaggio direttamente dal vostro smart phone, scaricando la speciale applicazione Pedemontana. E’ anche possibile recarsi personalmente negli appositi punti di pagamento che vengono messi a disposizione dell’utente. Potrete consultare l’elenco dei punti di pagamento presenti sul territorio italiano, visitando il sito ufficiale di Pedemontana.

Percorso

I vantaggi garantiti da questo tipo di modalità di riscossione del pedaggio sono molteplici. Innanzitutto vi è la riduzione del consumo del manto stradale dell’autostrada, dal momento che non sono state installate strutture fisse rappresentate dai normali caselli di pagamento del pedaggio. In questo modo si alzerà anche l’asticella della sicurezza stradale, dal momento che la pedemontana non sarà interessata dalle classiche code e rallentamenti che normalmente caratterizzano tutte le autostrade italiane, in prossimità dei caselli.

Un altro elemento importante da tenere in considerazione è sicuramente l’elemento della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. Senza dubbio, l’agevolazione del traffico consente anche di ridurre notevolmente le emissioni, che inevitabilmente aumenteranno in presenza di code e ingorghi, ed obbligheranno le auto a fermarsi con i motori accesi.

L’autostrada pedemontana lombarda è un tratto di viabilità stradale complessivamente costituito da circa 157 chilometri; di questi 157 chilometri, 67 sono di autostrada, 20 chilometri sono di tangenziali e 70 chilometri sono adibiti alla viabilità locale. E’ senza dubbio un intervento molto complesso, sia dal punto di vista ingegneristico che ambientale. Il percorso si articola nel modo seguente. La tratta A è posizionata tra le autostrade A8 e A9; la tratta B1 è localizzata dall’interconnessione con l’A9 alla SP; la tratta B2 è posizionata da Lentate sul Seveso a Cesano Maderno; la tratta C si localizza tra Cesano Maderno all’interconnessione con la Tangenziale Est-A51; infine la tratta D è localizzata dalla tangenziale Est-A51 all’autostrada A4. Vi sono poi la tangenziale di Como e la tangenziale di Varese.

Prezzi

Per quanto riguarda i prezzi di pedaggio per l’accesso e il transito su pedemontana autostrada lombarda, per prima cosa ci teniamo a precisare che il pagamento del pedaggio andrà effettuato non oltre il quindicesimo giorno, a seguito dell’utilizzo del servizio. E’ possibile calcolare il prezzo del pedaggio direttamente su sito ufficiale di pedemontana. Una volta calcolato il prezzo del vostro pedaggio, a seconda del tratto autostradale percorso, potrete procedere al pagamento direttamente dal sito internet.

Per darvi un’indicazione sui prezzi applicati da Autostrada Pedemontana Lombarda, in direzione A9 da Milano, il prezzo è di euro 1,50; il prezzo in direzione Sud dalla Svizzera sarà invece di euro 0,80.

Problematiche

Forse la problematica più significativa dell’autostrada pedemontana è rappresentato dal sistema di pagamento; esso, per quanto innovativo e vantaggioso, per una serie di aspetti relativi a viabilità e sostenibilità forse risulta ancora troppo lontano dalle peculiarità e dalle esigenze di molti automobilisti italiani, che ancora con difficoltà apprendono e concepiscono questo tipo di modalità di pagamento.

Per questa ragione, nei primi anni nei quali è stata in funzione la pedemontana, sono stati moltissimi i casi di mancato pagamento del pedaggio. Molte persone infatti, forse per un problema di difficoltà comunicative, difficilmente comprendono questo sistema di pagamento e adempiono nel modo corretto al pagamento stesso. Talvolta alcuni tratti di ingresso alla pedemontana sono forse segnalati in un modo non del tutto preciso.

Ad esempio, immettendoci nella statale dei Giovi in direzione Como, all’altezza di Lentate sul Seveso Nord, ci si immette in modo forse troppo immediato nel tratto autostradale a pagamento di pedemontana. Talvolta molti automobilisti si trovano naturalmente immessi in questo tratto autostradale a pagamento, per una piccola distrazione, senza la loro reale volontà.

Ultima modifica: 9 Marzo 2018