Nuova Mazda CX-5, prova su strada del SUV sportivo ed efficiente

6443 0
6443 0

Nuova Mazda CX-5, il SUV sportivo della Casa giapponese si presenta su strada nella sua seconda generazione. A distanza di cinque anni dall’esordio, la CX-5 si propone con importanti innovazioni, più di sostanza che di forma. Che la confermano come valida alternativa agli sport utility europei e sud coreani.  Forte di quella efficienza, qualità e design che la differenziano.

La Mazda CX-5 sui colli toscani tra Siena e Arezzo

A un lustro di distanza la nuova Mazda CX-5, si presenta rinnovata sotto tutti gli aspetti. Non rivoluzionata, perché la formula, quella di SUV sportivo, di qualità ed efficiente, era vincente. Ma chiaramente al passo coi tempi.

Il design secondo le tendenze del mercato, dall’ultimo Stelvio fino agli sport utility più grandi e piccoli, è caratterizzato ancora più sportivamente. Ovvero fari più affilati e cofano più lungo (10 cm). Sempre nel segno del “Kodo“, la filosofia stilistica di tutte le Mazda che punta a comunicare, oltre che bellezza, anche robustezza e semplicità.

TUTTE LE FOTO DELLA NUOVA MAZDA

A sublimare il concetto c’è anche un nuovo colore, il Soul Red Crystal: una raffinata, e a pagamento, vernice a cinque strati. Le dimensioni generali non cambiano, la lunghezza rimane di 4,55 metri. Ma l’impatto “scenico” sì. Oltre allo sguardo dei gruppi ottici e alla calandra più prominente, anche il montante anteriore arretrato contribuisce all’aspetto dinamico.

Gli interni, pur ampiamente aggiornati, sono più classici. Tutti i comandi sono al loro posto, la strumentazione circolare fa bella mostra. Non c’è opulenza, ma la semplicità generale è esaltata dalla qualità dei materiali. Di buon livello per la categoria. Ben visibile e consultabile lo schermo modello tablet piazzato in alto sulla plancia e gestibile dalla classica rotella sul tunnel.

Sulla nuova Mazda CX-5 a bordo si sta comodi in quattro e si può viaggiare anche in cinque senza sacrificarsi più di tanto. Il bagagliaio non è enorme (477 litri) ma ben modulabile. E ben rifinito. La cura è evidente in molti particolari. Dalla qualità dei materiali dello stesso bagagliaio alla presenza delle bocchette di aerazione posteriore e delle prese USB.

La nuova Mazda CX-5 su strada

I motori a disposizione sono due. Il 2.0 benzina, quattro cilindri aspirato, da 165 cavalli, che in Italia non sarà molto gettonato e i diesel. I due 2.2 litri quattro cilindri da 150 cavalli (380 Nm di coppia) e da 175 cv (420 Nm). Due cavalli di battaglia, apprezzati per la loro efficienza e parsimonia nei consumi. Il 150 cv è accreditato di una percorrenza media di 20 km/litro. La trazione può essere anteriore o integrale, dotata del sistema i-ACTIV AWD, che può ripartire la coppia alle ruote posteriori da un minimo dell’1% fino al 50%. Il cambio manuale o automatico.

Affinamenti. E’ stato potenziato l’impianto frenante, mentre l’insonorizzazione risulta più curata, affinato lo sterzo per non deludere chi cerca una guida dinamica.

Ultima modifica: 14 Gennaio 2019