Nuova Hyundai i20, prova su strada. Nuovo look e 100 cv elettrificati | VIDEO

5881 0
5881 0

Nuova Hyundai i20 arriva sul mercato italiano con argomenti importanti. Sotto tutti i punti di vista. La segmento B coreana solo per dimensioni, ma i contenuti sono da grande. Il prezzo parte da 16.950 euro.

L’aspetto esterno è stato aggiornato in modo importante. Tetto più basso di 24 millimetri, larghezza aumentata di 30 millimetri e +5 mm di lunghezza, arrivando a 4,04 metri): i20 si mostra più ancorata a terra.

Con un griglia più “cattiva” a effetto tridimensionale, i fari LED (a richiesta) e un cofano che pare voler ingoiare la strada.

Scarica ora: Nuova i20, scheda tecnica

Il cuore è cambiato. Arriva il nuovo 1.0 tre cilindri benzina turbo da 100 cavalli, abbinato al sistema mild hybrid da 48V. Alla base della gamma c’è anche l’aspirato da 84 cavalli e arriverà anche la versione a GPL, sempre molto richiesta in molte regioni d’Italia.

Nuova Hyundai i20, prova su strada. Come vanno i cento cavalli

La i20 elettrificata oltre ai 100 cv, offre una coppia di 175 Nm. Dispone del cambio manuale intelligente (iMT) o il doppia frizione a 7 marce. Abbiamo provato la i20 1.0 T-GDi 48V Bose iMT (da 21.400 euro, allestimento completo), dove in rilascio e in certe situazioni il motore viene disaccoppiato dalla trasmissione e si “veleggia“.

Il “salto” è fluido, adatto a una guida non aggressiva: da città o da statale. Il sistema ibrido (con la piccola batteria alloggiata nel bagagliaio) funziona a dovere. Fornendo anche il supporto (12,2 kW) nelle ripartenze.

I cento cavalli si sentono, la progressione è buona. Non sembra di guidare una “mille”. Anche perché a bordo il comfort è di buon livello: la silenziosità in marcia è apprezzabile: da fermo e in manovra il tre cilindri si fa sentire, ma nel complesso la situazione è più che soddisfacente.

Di livello anche la tenuta di strada, ben supportata da un sterzo preciso. Le sospensioni e il telaio offrono un buon compromesso, forse addirittura più dinamico che votato alla comodità assoluta.

Hyundai i20, portata tra il centro di Milano e la zona di Vigevano per oltre 150 km, ha mostrato un carattere complessivamente davvero piacevole.

E, complici anche il traffico molto scorrevole (la pandemia colpisce duro) e il percorso favorevole (non in autostrada) ha registrato una percorrenza media di oltre 20 km/litro. Poco da invidiare al Diesel: la piccola coreana non ne ha bisogno.

Hyundai i20, come è fatta

L’abitacolo si presenta bene. Le plastiche sono rigide, come logico sulle utilitarie (questo termine però è desueto per i contenuti del modello), ma gli accostamenti sono ben fatti e la plancia offre un aspetto indovinato.

La versione base, ConnectLine, offre di serie strumentazione digitale con schermo da 10,25″ e display a 8 pollici in plancia con retrocamera , cerchi da 16″, climatizzatore manuale e ricarica wireless per smartphone.

La i20 Bose aggiunge, l’omonimo impianto audio Premium Sound, il display in plancia da 10.25 pollici, cerchi da 17″ e interni bicolore. In entrambe i casi i pacchetti sono di alto livello per la categoria.

Scarica ora: Listino offerta prezzo Hyundai i20

Il listino ufficiale

  • i20 1.2 MPi ConnectLine – 16.950 euro
  • i20 1.2 MPi Bose – 19.200 euro
  • i20 1.0 T-GDi 48V ConnectLine iMT – 19.150 euro
  • i20 1.0 T-GDi 48V Bose iMT – 21.400 euro
  • i20 1.0 T-GDi 48V Bose Dct – 22.600 euro

Nuova Hyundai i20, le foto ufficiali

Scarica ora: Nuova i20, il listino

Ultima modifica: 10 Novembre 2020

In questo articolo