I motori di Alfa Romeo Tonale, ibridi, benzina e diesel

14751 0
14751 0

La versione di serie di Tonale dovrebbe essere presentata a fine 2020. L’assemblaggio del SUV compatto del Biscione è in programma nel 2021 presso lo stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli. I motori di Alfa Romeo Tonale saranno un elemento decisivo per il successo sul mercato.

Dovrà essere un’auto di numeri, dopo un altro anno che sarà di grande sofferenza per Alfa sul mercato, per il Coronavirus come tutti i Marchi, ma soprattutto per una gamma ridotta a Giulia e Stelvio, con Giulietta al commiato.

Motori di Alfa Romeo Tonale; benzina, Diesel e ibridi

  • 1.3 GSE (Global Small Engine) T4 da 150 cavalli. Turbo benzina, trazione anteriore.
  • 1.3 GSE T4 MHEV da 190 cavalli. Mild hybrid, con trazione anteriore e integrale.
  • 1.3 T4 PHEV da 240 cavalli. Plug-in ibrido (come Jeep Renegade e Compass 4xe), trazione integrale elettrificata e autonomia a batteria di circa 50 km oltre a quella benzina.
  • 2.0 GME (Global Medium Engine) T4 MHEV da 330 cavalli . Il Mild Hybrid probabilmente di Tonale Veloce. Il boot del sistema a 48 Volt e la trazione integrale.
  • 2.0 MJet da 190 cavalli. Il classico Diesel due litri. A trazione anteriore o integrale.
  • 2.0 MJet MHEV da 220 cavalli. L’adozione dell’ibrido leggero a 48 Volt per la top di gamma a gasolio.

Tonale dovrebbe essere realizzato sulla piattaforma modulare di FCA, la Small-Wide 4×4. Con la differenza, rispetto agli altri Marchi del Gruppo, dell’adozione dello schema sospensivo McPherson sia all’anteriore sia al posteriore. Una raffinatezza in grado di garantire tenuta di strada e stabilità di livello superiore.

Klaus Busse, Head of Design FCA EMEA region, con Alfa Romeo Tonale Concept
Klaus Busse, Head of Design FCA EMEA region, con Alfa Romeo Tonale Concept

Galleria fotografica del concept di Tonale

Leggi anche: Alfa Romeo Tonale Veloce

Ultima modifica: 20 Aprile 2020

In questo articolo