Ministro Santanchè “Aree sosta Camper e iva al 4%”

469 0
469 0

Taglio del nastro della 14^ edizione del Salone del Campere, alla presenza del Ministro del Turismo Daniela Santanchè. L’evento fieristico da Fiere di Parma in in collaborazione con APC, Associazione Produttori Caravan e Camper, si conferma con questa edizione, straordinaria per presenza di espositori e veicoli ricreazionali, come la più importante fiera italiana e seconda a livello internazionale dedicata al turismo open air e alla vacanza itinerante.

Oltre al Ministro Daniela Santanchè, al convegno inaugurale del Salone del Camper dedicato al tema “Turismo en plein air: bilancio di un’estate italiana”, erano presenti Franco Mosconi Antonio Cellie, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Fiere di Parma, Andrea Corsini assessore mobilità, trasporti, infrastrutture, turismo, commercio della Regione Regione Emilia-Romagna, Marianna Di Salle coordinatore MET – Master in Economia del Turismo presso l’Università Bocconi, Ludovica Sanpaolesi direttore APC, Associazione Produttori Camper.

Ministro Santanchè: l’impegno del Governo per la promozione del turismo open air

La nostra sfida è fare del turismo la prima impresa italiana puntando sulla destagionalizzazione. L’Italia ha tutte le caratteristiche per far vivere il turismo tutto l’anno, grazie anche alla crescita costante del settore plein air e a un tipo di turista che investe sul territorio. È volontà del governo essere al fianco degli imprenditori del settore – conclude il ministro – il nostro impegno sarà rivolto all’implementazione e alla riqualificazione delle aree di sosta esistenti, nonché alla riduzione dell’Iva al 4% per l’acquisto di camper per disabili come proposto dall’On. Michelotti”. Sono queste le parole del Ministro del Turismo Daniela Santanchè in occasione del taglio del nastro per l’inaugurazione della 14^ edizione del Salone del Camper.

L’evento si è aperto con i saluti e l’intervento di Franco Mosconi, Presidente delle Fiere di Parma, che ha focalizzato il suo intervento sulle potenzialità dell’area espositiva:

Fiere di Parma, che ho l’onore di presiedere da alcuni mesi, è un polo fieristico di rilevanza internazionale, in grado di competere a livello italiano ed europeo nei diversi comparti strategici dell’economia italiana: turismo, agroalimentare e meccanica. L’obiettivo è quello di capitalizzare la nostra consolidata esperienza per offrire agli operatori di tutto il mondo una piattaforma fieristica di alto livello e operatività. La posizione strategica di Parma, unita ad eventi di spicco come Cibus e Salone del Camper, svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo di iniziative fieristiche in grado di creare opportunità di business, promuovere l’economia, l’innovazione e il turismo del nostro Paese”.

Il turismo itinerante – ha sostenuto Simone Niccolai, Presidente APC – si consolida come la modalità più trendy di fruizione del tempo libero e della vacanza. Il target degli utilizzatori di camper è trasversale e questo è un elemento vincente, anche per il futuro: sempre più giovani si stanno avvicinando al camper”.

Per Antonio CellieAmministratore delegato Fiere di Parma Il Salone del Camper di Parma è molto di più di una semplice esposizione di veicoli ricreazionali, che pure rappresentano il livello di evoluzione tecnologica a cui le casse produttrici di questo comparto sono arrivate; è la celebrazione di una vacanza rigenerante, sostenibile e senza restrizioni, che evidenzia una forma di turismo esperienziale in costante crescita di popolarità. Il camper, infatti, non rappresenta solo un mezzo per viaggiare, ma autentico stile di vita, lusso di muoversi in libertà, autonomia e sicurezza”.

La ricerca del benessere e il contatto con la natura – ha sostenuto Marianna Di Salle coordinatore del MET Università Bocconi – sono diventati sempre più centrali. Il desiderio di sperimentare cose nuove si è fatto pressante, insieme all’imperativo di poter essere sempre flessibili e indipendenti. La vacanza outdoor offre una risposta a questi bisogni: non sorprende quindi che questa industria abbia retto meglio di altre all’impatto del Covid e che stia vivendo un periodo d’oro. Secondo le nostre indagini, i turisti confermano la propria predilezione per questo tipo di vacanza, si dichiarano soddisfatti e la consigliano ai propri amici“.

Ludovica Sanpaolesi, direttore generale di APC, ha infine evidenziato come “La vacanza in camper e caravan è ecosostenibile, destagionalizza e promuove il turismo anche nei piccoli comuni, generando fatturato per le aziende dei territori: dai ristoranti ai prodotti enogastronomici e dell’artigianato”.

Dopo la conclusione del convegno e il taglio del nastro inaugurale che ha segnato ufficialmente l’inizio della manifestazione, il Ministro del Turismo, Daniela Santanché, ha manifestato il suo interesse nel visitare i padiglioni delle Fiere di Parma soffermandosi tra gli operatori per instaurare un confronto diretto, ascoltare le loro prospettive e approfondire le dinamiche del settore turistico all’aria aperta.

La sua presenza e partecipazione attiva hanno contribuito a rafforzare il legame tra le istituzioni e gli attori chiave dell’industria turistica, promuovendo una collaborazione costruttiva per il futuro del settore.

Leggi ora: le novità del Salone di Monaco

Ultima modifica: 9 Settembre 2023