Mercedes classe C: caratteristiche e motore ibrido

2137 0
2137 0

La Mercedes classe C è uno dei modelli più importanti prodotti dalla Mercedes. Dagli anni novanta ad oggi ne sono state prodotte quattro serie.

Si passi ora ad analizzare le caratteristiche della Mercedes classe C. Caratteristiche legate al design degli esterni e degli interni, alle evoluzioni tecnologiche che ha subito dai suoi esordi sino ad oggi, per passare ai tanti tipi di motorizzazione che sono stati utilizzati su quest’ auto.

Caratteristiche

 

La Mercedes Benz classe C è un modello automobilistico prodotto dalla casa tedesca Mercedes. E’ stato prodotto in diverse serie dal 1993 fino all’ultima serie uscita nel 2014. La classe C è stata sempre prodotta come Berlina e come station Wagon, ma a partire dalla W203, è stata prodotta anche la versione coupè. Tra tutti i modelli della Mercedes è stato il primo modello in assoluto a montare motori Kompressor con compressore volumetrico.

La prima serie venne inaugurata nel 1993, dal suo esordio vennero prodotti tanti modelli inerenti alla serie in questione, con aggiunte ed innovazioni sulla cilindrata e soprattutto inerenti al motore Kompressor.

La seconda serie venne inaugurata nel 2000. Il suo design si avvicina di molto alla richiesta del mercato moderno, anzi da questo punto di vista insieme alle case automobilistiche più importanti del Mondo è stata un auto che ha fatto scuola, con le sue forme tipicamente rotondeggianti, caratteristiche ormai di quasi tutte le ammiraglie più importanti in circolazione sulle nostre strade. A tutto ciò sono stati aggiunti tutti i dispositivi tecnologici caratteristici dell’auto moderna come: ABS, ESP, ASR. Con la possibilità da parte dell’acquirente di poter scegliere tra ben tre allestimenti diversi.

Nel 2007 viene introdotta la terza serie che non si distacca di molto dalla seconda, ma nella quale a differenza della serie che l’ha preceduta, si punta in particolar modo sulla sportività. Elementi innovativi di questo modello sono la trazione posteriore e le sospensioni totalmente riviste in funzione di un auto dalle alte prestazioni motoristiche.

Nel 2014 al salone di Detroit viene inaugurata la quarta serie. Una versione questa che presenterà diversi modelli: berlina, station vagon, coupè.

Prezzi

 

Il modello Mercedes classe C si può distinguere in tre grandi categorie: coupè, berlina, station wagon. A loro volta queste categorie, nel corso della storia della classe C, hanno fatto uscire sul mercato tantissimi modelli. Si passi ora ad analizzare la lista dei prezzi, all’interno dei quali orbitano tutti i modelli della Mercedes classe C.

Per quel che riguarda la Mercedes Classe C Berlina i costi variano da: 38.800 euro a 67.000 euro. Si parla di modelli usciti dal 2013 a oggi.

Per la Mercedes Classe C station Wagon invece si passa da : 40.608 euro a un massimo di 69.110 euro. Anche in questo caso facciamo riferimento a modelli usciti dal 2013 in poi.

Per la Mercedes classe C coupè si passa da un minimo di 42.151 euro a un massimo di 70.905 euro.

Per quanto questi modelli possano differire tra di loro, ci sono delle caratteristiche comuni a tutti. Tra queste, è giusto ricordare le più importanti. Il design degli esterni è basato sul moderno linguaggio formale Mercedes, con linee rigide e marcate che si alternano ad ampie superfici distese. Il frontale dell’auto formato da paraurti e cofano motore conferiscono all’auto autorevolezza e sportività. In ogni auto il design degli interni è finalizzato al massimo comfort e al controllo tecnologico di tutte le componenti e le funzionalità dell’auto. La guida è particolarmente agevolata dalle tante funzionalità di assistenza tra le quali si ricordino le più importanti: l’assistente per la fase di parcheggio, Active Parktronic, la telecamera posteriore che facilita le manovre e il Distronic Plus, che aiuta il guidatore a mantenere il veicolo alla distanza desiderata rispetto alla vettura che precede.

La classe C sfrutta motori a diesel che sono assistiti dalla tecnologia BlueEfficiency per ottenere brillanti prestazioni e al contempo ridurre i consumi e le emissioni. Una tecnologia presente anche sui motori a benzina, questi ultimi per delle utilitarie da strada risultano motori dalle grandissime prestazioni.

Dimensioni

 

Le dimensioni della Mercedes classe C variano a seconda delle serie e dei modelli che si prendono in considerazione. Nella prima serie la w202, gli ingombri della versione  berlina erano di 4.487 mm, 1.723 mm e 1.425 mm, rispettivamente per lunghezza, larghezza e altezza, mentre i pesi variavano tra i 1.350 e i 1.610 kg.

Tali dimensioni si sono mantenute tali anche nella seconda serie, uscita nel 2000. Con l’unica differenza che in questa versione le forme erano molto meno squadrate e più rotondeggianti in tutte le loro componenti.

Nella terza serie, le dimensioni sono aumentate sino a 458 cm di lunghezza, 177 cm di larghezza e 145 cm di altezza. In questo modello rispetto alla seconda serie si assiste ad una maggiore sportività dell’auto in cui vengono migliorate di tanto le prestazioni motoristiche.

Motore

 

Anche la tipologia del motore varia a seconda delle serie della Mercedes classe C. Nella prima serie l’ammiraglia era la C280 con un motore a sei cilindri, sempre in linea (190 hp/142 kW). I  motori diesel equipaggiavano invece le C200D, C220D e C250D. Sin dalla presentazione venne resa disponibile anche una versione  AMG, la 36 AMG con un propulsore da 360 cm cubici.

Nella seconda serie si avranno  cinque modelli con motori a benzina e quattro con motori a diesel. Per i motori a benzina la potenza motoristica andrà da un minimo di 129 cv ad un massimo di 218 cv. Per i motori diesel invece si andrà da una potenza minima di 115 cv ad una massima di 224 cv

Nella terza serie le caratteristiche motoristiche non cambieranno con modelli che varieranno, alcuni con motori a benzina, quelli della prima generazione, altri con motori a diesel.

Ultima modifica: 23 Luglio 2018