La Ferrari 812 Superfast sarà la Rossa stradale a motore termico più potente di sempre

4621 0
4621 0

Ferrari 812 Superfast è l’ultimo ritrovato delle tecnologie e della tecnica costruttiva di Maranello. Al Salone di Ginevra sfoggerà l’avveniristico V12 6.5 litri da 800CV e una mole considerevole di raffinatezze estetiche, che la rendono un’opera d’arte anche visiva oltre che motoristica.

Numeri che rendono la nuova Berlinetta la Ferrari stradale, con motore termico, più potente di sempre con un picco di 8500 giri al minuto e una potenza specifica di 123 cv/l. Appunto, valori mai raggiunti da una vettura di sempre, che esaltano ai massimi livelli il concetto di sportività insito in ogni Rossa. E Maranello ha voluto che tutto questo si concretizzasse non a caso con un V12, visto che è proprio con la serie 12 cilindri che è iniziata la storia del Cavallino Rampante nel 1947.

Il motore sarà basato su un sistema a iniezione diretta a 350 bar con condotti di aspirazione a geometria variabile. L’80% della coppia massima di 718 Nm ai 7000 giri al minuto è già disponibile ai 3500 giri al minuto, a totale vantaggio della guidabilità e dell’accelerazione in ripresa dai bassi regimi. L’ispirazione per il propulsore deriva proprio dai motori aspirati che la Ferrari produce per la Formula 1. Per quanto riguarda il cambio, invece, si tratta di un dual clutch che beneficia di rapporti specifici. Questo, insieme a tempi di cambiata ridotti, renderà ancora più reattiva la risposta all’accelerazione della 812 Superfast.

Che è anche dotata di accorgimenti di ultima generazione, essendo la prima Ferrari a montare EPS (Electric Power Steering), servosterzo elettrico, il sistema Ferrari Brevettato Side Slip Control (SSC) giunto alla versione 5.0, insieme al Passo Corto Virtuale 2.0 (PCV). L’estetica è un altro fiore all’occhiello della nuova Berlinetta, disegnata presso il Centro Stile Ferrari con le maggiori attenzioni possibili. Fra gli altri elementi, vanno citati il frontale multifunzionale che integra l’ingresso a portelle dinamiche sulla parte anteriore del fondo e il parafango posteriore con un bypass aerodinamico volto a incrementare il carico. Anche gli interni sono stati rivisti con lo scopo di esaltare l’anima sportiva della vettura e migliorare il più possibile l’ergonomia attraverso materiali il più possibile leggeri e sportivi.

La sua silhouette “fastback” richiama la 365 GTB4 del 1969. Particolari i gruppi ottici anteriori (full Led) integrati nel disegno della presa d’aria scolpito nel cofano motore. Il punto di rosso della 812 Superfast si chiama Rosso Settanta anni ed è stato creato proprio per celebrare l’anniversario del marchio.

Per quanto riguarda le dimensioni, la lunghezza della 812 Superfast si attesta sui 4657 mm, mentre la larghezza è di 1971 mm e l’altezza di 1276 mm. Il peso a secco è di 1525 Kg e distribuzione dei pesi 47-53% tra anteriore e posteriore. La Ferrari 812 Superfast raggiunge i 100 Km/h in 2,9 secondi.

Ultima modifica: 3 Marzo 2017