Kia Energy House di Roma, il mondo delle auto elettriche

467 0
467 0

di Luca Talotta

Un viaggio da Milano a Roma, che ha tutte le sembianze di un anticipo di quello che potrebbe, a breve, essere invece il percorso inverso.  Nella Capitale Kia ed Enel X hanno annunciato la nascita della Kia Energy House, uno spazio dove le persone potranno vivere a 360 gradi il mondo delle auto elettriche e, ovviamente, di Kia.

Un vero e proprio store con tanto di colonnine elettriche di ricarica, uno spazio dedicato, come si legge nella nota diffusa dal brand asiatico, «… al futuro dell’elettrificazione e della mobilità sostenibile».

La Kia Energy House di Roma, dove si trova e cosa si può fare

Nel dettaglio nella Kia Energy House, che si trova in Corso Francia 212 a Roma, zona nord della città, gli utenti potranno ricaricare le proprie auto elettriche, scoprire la gamma di prodotti di Kia e comprendere cosa significa guidare una vettura alla spina:

«Qui da noi potranno venire persone con qualsiasi vettura, non necessariamente possessori di Kia – le parole di Giuseppe Mazzara, Marketing Communication & CRM Director di Kia Italia – perché il nostro obiettivo ha tre funzioni. Da una parte fidelizzare chi è già cliente, dall’altra mostrare anche a chi guida altre vetture tutto quello che Kia offre. Ed in terzo luogo, abbiamo l’obiettivo di fare formazione, di mostrare cosa ruota attorno al mondo di un’auto elettrica».

Auto elettriche, un mondo piccolo ma che va alimentato

Nel mese di gennaio le vendite di auto elettriche si sono assestate poco sotto il 3% del totale; numeri ancora piccoli, ma che dimostrano come il mercato continui ad essere alimentato. Motivo per il quale bisogna cercare di scardinare i limiti, culturali e non solo, che non permettono alle persone di aprirsi al mercato delle vetture con la spina:

«L’obiettivo del nostro marchio è conquistare la leadership nel campo della mobilità elettrica – ha sentenziato l’Amministratore Delegato di Kia Italia Giuseppe Bitti – ma immaginare di fare tutto da soli è follia. Serve un’unione d’intenti, serve unire le forze tra tutti gli attori in campo per portare maggiore valore. E poter siglare un accordo per la realizzazione della Energy House insieme al Gruppo Enel va proprio in questa direzione. Lo store non deve essere visto o vissuto come un autosalone, qui si avrà la possibilità di scoprire chi è Kia, quali sono le sue ambizioni e la visione del gruppo».

La strategia di Enel X ed Enel X Way

Il Kia Energy Store di Corso di Francia presenta sei stalli di ricarica, per un totale di 12 prese, tre a ricarica rapida (in termine tecnico, HPC, vale a dire High Power Charging) con una potenza fino a 350 kW e tre WayPole per la ricarica in AC da 22 kW + 22; oltre ad un pannello digitale integrato da due WayBox, denominato WayMedia, sul quale appariranno messaggi pubblicitari e informativi sul mondo Kia (oltre all’auto dell’anno, la EV6, in bella mostra):

«Questo spazio è nato da una riqualificazione dell’area, precedentemente abbandonata, e da subito è divenuto punto di riferimento per conoscere da vicino l’ecosistema integrato di Enel X» le parole di Augusto Raggi, Responsabile Enel X Italia.

Al quale ha fatto eco Federico Caleno, Responsabile Enel X Way Italia: «La presenza di Kia all’interno dello store di Corso Francia è un’opportunità in più per far conoscere a chi guida elettrico i servizi, le soluzioni e le tecnologie avanzate di Enel X Way per la ricarica delle vetture elettriche».

La strategia elettrica di Kia 

Questo Kia Energy House sarà seguito a breve (qualcuno ipotizza già prima dell’estate) da un secondo punto, un secondo store che verrà aperto nella città di Milano. Attività che s’inseriscono nel percorso aziendale di Kia, che prevede di immettere nel mercato 14 nuovi modelli elettrici entro il 2027, che andranno a sostituire o affiancarsi a quelli già esistenti.

A livello mondiale, inoltre, l’obiettivo è raggiungere una quota del 6,6% del mercato globale dell’elettrico (esclusa la Cina), oltre a una quota del 25% delle vendite della gamma di modelli eco-friendly.

Leggi ora: le novità auto

 

Ultima modifica: 9 Febbraio 2023

In questo articolo