Gordon Murray T.50, la supercar speciale del genio della F1

3700 0
3700 0

Gordon Murray T.50 è la supercar del celebre progettista sudafricano, autore di Brabham e McLaren leggendarie in Formula Uno,  che debutterà a Maggio 2020.

Auto molto speciale, in serie di 100 esemplari stradali e 25 da pista, che avrà avrà un prezzo di partenza di 2 milioni di sterline (2,4 milioni di euro) tasse escluse.

Murray è il “papà” di una delle supercar più amate in assoluto. La McLaren F1 del 1993, costruita il 106 esemplari.

T.50 prosegue nel solco quasi 25 anni dopo. Vettura a tre posti, con guida centrali. Compatta: 4,35 metri di lunghezza, 1.15 di altezza e 1,85 di larghezza.

McLaren F1 di Gordon Murray
McLaren F1 di Gordon Murray

Sportiva classica. Il motore è un 3.9 litri V12 aspirato realizzato da Cosworth. Un dodici cilindri classico a V (di 65 gradi) capace di erogare 650 cavalli a ben 12.100 giri e 450 Nm di coppia.

Abbinato a un cambio manuale a sei marce e alla trazione posteriore: L’unica concessione fuori dal retaggio sportivo è il sistema a 48 Volt con un propulsore elettrico al posto di alternatore e motore d’avviamento.

Torna il ventilatore posteriore

Gordon Murray T.50 porta in dote un altra chicca del passato: il ventilatore posteriore. Che fu adottato dalla Brabham BT46B del 1978, altra opera di Murray, con motore Alfa Romeo e guidata da Niki Lauda.Vinse un GP, ma poi fu considerata illegale. Il ventilatore da 40 cm di diametro aspira aria per aumentare l’aderenza.

Brabham BT46B del 1978 di Niki Lauda, con ventilatore posteriore e motore Alfa Romeo
Brabham BT46B del 1978 di Niki Lauda, con ventilatore posteriore e motore Alfa Romeo

T.50 proporrà sei configurazioni aerodinamiche. La modalità Vmax sarà improntata alla massima efficienza di penetrazione dell’aria con l’auto di 30 cavalli dal motore elettrico. L’aerodinamica arriva non sconvolge le forme, che restano molto pulite.

Le GM T.50 saranno consegnate da inizio 2022, assemblare presso il Gordon Murray Automotive’s Customer Experience Centre a Dunsfold Park.

Lo stabilimento si trova nel Surrey, proprio dove sorgeva il vecchio aeroporto che divenne il circuito delle prime edizioni di Top Gear.

Gordon Murray T.50

Ultima modifica: 12 Dicembre 2019