GM: elabora Cruise AV entro il 2019 la guida senza volante

1785 0
1785 0

GM è pronta a mettere in commercio, a partire dall’anno 2019, un modello di veicolo senza volante; vediamo di cosa si tratta.

La maggior parte degli incidenti che avvengono sulle strade di tutto il mondo, è causata da errori umani. Gli incidenti stradali, al giorno d’oggi provocano un grande numero di vittime, circa 1,2 milioni di vittime ogni anno. Per questa ragione General Motors intende fare la sua parte per tentare di porre un freno all’emergenza incidenti stradali; per fare questo, il colosso americano, intende operare un intervento drastico: GM sta infatti progettando e realizzando un modello di veicolo sprovvisto del cruscotto e del volante. Sembra incredibile, ma questo nuovo modello di automobile verrà guidato da un software in grado di controllare in modo indipendente le ruote, il sistema frenante, l’acceleratore; questo sofisticato sistema, sarà quindi in grado di evitare gli incidenti stradali, migliorando notevolmente la sicurezza stradale.

La prima anticipazione relativa alle caratteristiche dei nuovi modelli di auto senza cruscotto e volante sviluppati da GM, è il prototipo Cruise AV, giunto oggi alla quarta evoluzione. General Motors è oggi al lavoro, in attesa dei prossimi test su strada pubblica, che verranno effettuati nel corso del prossimo anno. Bisognerà attendere il 2019, perché siano infatti pronte le tecnologie di guida autonoma di livello 5, in fase sperimentale. Il modello Cruise Av è stato concepito sul modello di monovolume elettrico Chevrolet Bolt; i tecnici della General Motors hanno modificato quest’ultima installando a bordo della nuova Cruise AV, un sistema completo di autopilota.

Sul tetto del veicolo è presente un sistema di radar ad alta precisione Lidar. Esso permette all’automobile di rimanere nella propria corsia, anche quando le linee dell’asfalto non sono tracciate in modo evidente. Sui paraurti del veicolo, al posto dei classici specchietti laterali, e alla base dell’involucro in prossimità del tetto, vi sono le telecamere, i radar di prossimità e i radar a lungo e a corto raggio; questi strumenti sono di fondamentale importanza per mantenere l’automobile nella propria corsia e farle comprendere dove si trovano le altre corsie. Il computer del mezzo, che ovviamente dovrà elaborare tutte le informazioni e le rilevazioni di telecamere e radar, andrà di fatto a sostituire il guidatore, rendendo così superflua l’installazione del volante nel veicolo.

Generale Motors ha già richiesto al dipartimento statunitense dei trasporti, di poter utilizzare la Cruise Av per scopi commerciali, organizzando un servizio di trasporto a chiamata con l’utilizzo di vetture che vengono guidate dall’elettronica. Questo servizio potrebbe iniziare ad operare in alcune città degli Stati Uniti.

 

Ultima modifica: 26 Aprile 2018