Futuro Alfa Romeo, Tavares: complementare a Lancia e DS e piano decennale per ogni Marchio

2129 0
2129 0

Riguardo al futuro Alfa Romeo, Carlos Tavares, CEO di Stellantis, ha approfondito il tema.

Nel corso di “Future of the Car“, evento organizzato dal Financial Times, il manager lusitano è stato chiaro. “Alfa Romeo, Lancia e DS potranno prosperare in Stellantis, per un motivo semplice: sono perfettamente complementari. Proprio per questo non abbiamo in programma altre operazioni speciali: basta e avanza rafforzare Stellantis. Daremo una possibilità a tutti e tre i Marchi, con la guida di un CEO forte. Per definire la visione, realizzare un piano industriale e assicurarsi che possano sfruttare le risorse di Stellantis. Ad Alfa Romeo, Lancia e DS, una finestra di 10 anni”.

Tavares su Alfa Romeo

Negli anni scorsi, molte Case auto hanno dimostrato interesse acquistare Alfa. Per loro il Biscione ha un grande valore. A ragione: Alfa ce l’ha, un grande valore”.

Alfa Romeo

Sarà fatto quello che serve per tornare altamente redditizi. Utilizzando le giuste tecnologie”. Il riferimento alla elettrificazione è palese.

C’è un mercato da affrontare. “Alfa Romeo dovrà migliorare il modo con il quale entrare in contatto con i potenziali clienti. Pubblico, obiettivi, prodotti e storia del Marchio non sono connessi al meglio. Alfa deve capire a chi si rivolge e cosa potrà mantenere. Servirà del tempo, ovviamente“.

 

Dieci anni sono un periodo più che accettabile per cercare il rilancio definitivo.

Leggi ora: Alfa Giulia GTA, il ritorno in pista e su strada

Ultima modifica: 16 Maggio 2021