La Fiat ibrida, come funziona il mild hybrid su Panda e 500

54360 0
54360 0

Fiat ibrida, l’auto che in tanti aspettavano. L’arrivo di Panda Hybrid e 500 Hybrid ha lanciato il Marchio nell’era della elettrificazione. Da oggi sono ordinabili, in promozione a un prezzo di partenza di 10.900 euro.

Il primo powertrain elettrificato di Fiat è un ibrido leggero (mild hybrid) realizzato sul nuovo motore FireFly.

Leggi anche: Fiat 500 Hybrid e Panda Hybrid, informazioni e prezzo

Si tratta dell’erede del mitico Fire. Rispetto al quale si propone come più efficiente. Più compatto rispetto al 4 cilindri 1.2 litri che va a sostituire, il nuovo propulsore su 500 e Panda è bella versione da 1 litri o a 3 cilindri. Capace di erogare 70 cavalli di potenza e 92 Nm di coppia a 3.500 giri.

Dispone di una testata a 2 valvole per cilindro e di singolo albero a camme con variatore di fase continuo.  La distribuzione è a catena.

Il FireFly è stato sviluppato per essere virtuoso: la struttura con camera di combustione compatta, i condotti di aspirazione “high-tumble” e la valvola EGR esterna permettono un un rapporto di compressione alto (12:1). Tradotto: l’efficienza termica è notevole.

Altra peculiarità, il basamento cilindri, sviluppato con Teksid, è in lega di alluminio pressofuso ad alta pressione con canne cilindri in ghisa cofuse. Si scalda più in fretta e soprattutto pesa solo  77 chilogrammi.

La superiore efficienza è garantita anche dalla riduzione degli attriti. Questo grazie a un manovellismo con un rapporto alesaggio/corsa pari a 1,24 e un dispositivo biella-manovella con offset di 10 millimetri.

Leggi anche: Fiat 500 elettrica, arrivo e prezzo

Fiat ibrida, la riduzione di consumi ed emissioni

Il sistema elettrico BSG (Belt integrated Starter Generator) da 12 volt è applicato direttamente sul motore ed lavora mediante la cinghia degli ausiliari.

Consente di recuperare energia in fase di frenata e decelerazione, stivarla in una batteria al litio da 11 Ah. E di utilizzarla, con una potenza di picco di 3,6 kW, per riavviare il FireFly dopo uno stop in marcia e per assisterlo in fase di accelerazione.

Con l’ibrido leggero, il tre cilindri di 500 e Panda si spegne anche in marcia al di sotto dei 30 km/h, sei si mette il cambio in folle. Il suggerimento arriva direttamente dal quadro strumenti, quando possibile. In modalità veleggiamento (coasting) la batteria al litio alimenta tutti i servizi. Nessun problema di gestione, quindi.

Il sistema ibrido delle piccole Fiat, secondo la Casa, garantisce consumi ed emissioni ridotti dal 20% al 30%.

Il cambio manuale a sei marce modello C514 presente nuovi cuscinetti e guarnizioni a basso attrito. Utilizza   uno specifico lubrificante ad alta efficienza e dispone di un sesto rapporto più lungo per migliorare i consumi nei tratti velocità medio alta costante.

Fiat ibrida: baricentro più basso

Il powertrain è stato abbassato di 45 millimetri. Con il baricentro più basso il comportamento, tenuta di strada e stabilità, di 500 Hybrid e Panda Hybrid è più dinamico e preciso.

 

Ultima modifica: 11 Gennaio 2020

In questo articolo