ePowertrain plant, dove nasce il cuore elettrico di Maserati GranTurismo Folgore

440 0
440 0

L’Italia continua a essere una culla di eccellenze legate e Torino una fonte eccezionale di competenze e idee. Realizzando accoppiate tanto fuori dal comune quanto sorprendenti.

Come quella tra FPT Industrial, il più grande produttore mondiale di motori industriali a basso impatto ambientale, Marchio del colosso di Iveco Group, e Maserati.

Nel capoluogo piemontese presso lo stabilimento ePowertrain plant di Stura sono stati sviluppati, in collaborazione con la Casa del Tridente, e vengono assemblati i sistemi di propulsione della GranTurismo Folgore (leggi qui la prova di QN Motori) la supersportiva che rappresenta l’eccellenza elettrica di Stellantis.

I due assali elettrici di FPT Industrial per la sportiva emiliana, dotata di tre motori elettrici a magneti permanenti da 300 kW oppia massima alle ruote di ben 3.100 Nm, uno integrato sull’anteriore, lo eAX300-F, e due sul posteriore, lo eAX-600-R, generano una potenza di sistema di 761 cavalli. Ciò nonostante un peso contenuto, 100 e 160 kg. Permettendo un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,7 secondi e soprattutto un comportamento dinamico, una trazione e una risposta senza pari.

Un capolavoro, gli assali, oltre che per contenuti tecnologici, spiccano per design compatto e leggero, grazie alla struttura completamente in alluminio e all’integrazione di tutti i componenti, inverter compresi, all’interno dell’assale stesso.

Le mini pale eoliche

Parlando di eccellenza, si cade proprio a fagiolo, come si soleva dire. Corrisponde a tal definizione lo ePowertrain plant di FPT Industrial, il primo sito produttivo carbon neutral di Iveco Group. Con pannelli fotovoltaici, mini pale eoliche, il Sustainability Garden, un’area di 6.000 metri quadrati e l’acquisto di crediti di carbonio rappresenta un’altra medaglia al petto.

Lo ePowertrain è una fabbrica completamente riconvertita, inaugurata nella sua nuova missione a ottobre 2022 nella zona nord della città.

Oggi si producono assali, motori centrali integrati, chiamato Central Drive, di semplice applicazione su veicoli “tradizionali” sistemi di propulsione e pacchi batteria.

Al vertice della tecnologia, ovviamente il core business di FPT Industrial, che ha una base sterminata, con veicoli commerciali e bus in testa, ma sta ampliando il suo raggio.

Alice Orsi, product manager dello ePowertrain, racconta gli zenit di questo sito, esempio della migliore industria 4.0. “La capacità produttiva è di circa 40.000 tra assali e batterie l’anno e di 1,3 GWh per le batterie. Le competenze storiche di FPT Industrial, la grande automatizzazione, il lavoro degli operai specializzati in concerto con i robot, i doppi controlli, il contributo dei 10 centri di ricerca dell’azienda nel mondo (sono invece 11 i siti produttivi, ndr) consentono di coprire ogni esigenza”.

Nei 16.800 metri quadrati dello ePowertrain il lavoro procede spedito, ampi spazi e pochissimo rumore, uomini, donne – circa 200 dipendenti, e robot sono nelle condizioni migliori.

Le linee di produzione di tutti i componenti seguono passaggi logici e rigorosi, con test continui. Nel silenzio, ribadiamo, che ci sorprende sempre.

Andrea Cugnini, responsabile della ePowertrain Business Line di FPT Industrial racconta con orgoglio questa grande sfida. La sinergia Maserati è la punta di diamante, ma c’è davvero tanta carne al fuoco.

L’occasione non ce la siamo fatta scappare. FPT Industrial dispone di enormi competenze (ricordiamo che FPT è acronimo di Fiat Powertrain Technologies, ndr). I primi contatti per una stretta collaborazione con Maserati sono nati nel 2018 e siamo riusciti a fare un prodotto formidabile, gli assali elettrici della GranTurismo Folgore offrono una densità di potenza ai massimi livelli. Il territorio ha una storia eccezionale per questo settore, ovvio dire che FPT Industrial e Iveco Group hanno un ottimo rapporto con Stellantis”.

Tali assali così avanzati potrebbero avere anche altre applicazioni su modelli Stellantis. Ovviamente si tratterebbe di vettura alto di gamma, probabilmente delle serie limitate di supercar Alfa Romeo. Allo ePowertrain qualcosa di straordinario potrebbe ancora bollire in pentola.

La collaborazione potrebbe essere estesa, anche solo l’assale posteriore, con due motori da 300 kW l’uno risulterebbe ideale per una vettura a trazione elettrica ad altissime prestazioni.

Il retaggio – continua Cugninie le competenze di questo territorio contribuiscono a rendere l’ePowertrain uno stabilimento speciale. Sono pochissimi al mondo che possono avere una varietà, e qualità, di offerta produttiva come FPT Industrial. I nostri principali mercati sono Stati Uniti, qui produciamo gli assali heavy per i truck Nikola, ed Europa. Ma siamo un’azienda globale, ed è logico guardare anche alla Cina”.

ePowertrain di FPT Industrial, le foto

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 24 Gennaio 2024

In questo articolo