Effetto Coronavirus sugli incidenti stradali, -83% in Emilia Romagna

1362 0
1362 0

Effetto Coronavirus sugli incidenti. Il traffico su autostrade tangenziali è calato del 90% rispetto a un anno fa, così come gli incidenti stradali. L’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale dell’Emilia-Romagna, riassume così gli effetti prodotti sulle strade della regione dal blocco degli spostamenti imposto dall’emergenza coronavirus.

Effetto Coronavirus, nella percentuale non sono considerati i mezzi pesanti

I dati della Polstrada, scrive il presidente dell’Osservatorio, Mauro Sorbi, dicono che tra l’11 marzo (inizio delle restrizioni) e il 29, «i cali sono aumentati progressivamente, arrivando nell’ultima settimana a un -90%, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso – ma nella percentuale non sono considerati i mezzi pesanti – e di conseguenza a un azzeramento degli incidenti».

Per quanto riguarda la viabilità ordinaria media si registra, sempre mezzi pesanti a parte, un -75%, e i pochi incidenti che avvengono sono quasi tutti lievi, con riduzione del 77% dei ricorsi al Pronto soccorso.

Dall’1 al 27 marzo, infatti, gli incidenti mortali in regione sono stati quattro (tra l’8 e il 13 marzo a Bologna, Castel del Rio, Finale Emilia e Faenza), contro i 23 dello stesso periodo del 2019 (-83%) e complessivamente in regione ci sono stati 127 incidenti, a fronte dei 1.269 di marzo 2019, con un calo del 90%. Nel flagello generale, una notizia confortante.

Ultima modifica: 2 Aprile 2020